Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mentre i genovesi ripopolano il centro storico, i milanesi comprano sulla costa

Genova. Mentre il mercato immobiliare è in ripresa a Genova città e sulla costa, l’entroterra è in crisi. “Questi dati testimoniano la particolarità di Genova, città molto urbanizzata al centro, ma praticamente senza fasce di hinterland – spiega Stefano Silvano, responsabile del settore immobiliare Agenzia del Territorio – come accade in tutte altre realtà italiane, le persone vogliono stare nelle zone maggiormente urbanizzate, dove ci sono servizi e tutte le comodità, quindi a Genova si riversano principalmente nel centro storico. Area molto gettonata anche per le dimenzioni degli appartamenti, di piccolo taglio e quindi con prezzi invitanti, che variano dai 150 ai 200 mila”.

Il quartiere genovese più penalizzato, invece, è quello della Valpolcevera, dove si registra anche una diminuzione piuttosto consistente del valore degli immobili. Crisi che al contrario non tocca le località rivierasche. “La costa è sempre molto apprezzata, ma non dai liguri, bensì dai milanesi e in seconda battuta anche dai torinesi – continua Silvano – il mercato delle seconde case continua quindi ad essere attivo”.

Analizzando i dati, la Provincia di Genova si conferma essere il contesto ligure con il maggior numero di compravendite, circa il 47% del totale. A Rapallo, Chiavari, Lavagna e Sestri Levante si sono rilevate le concentrazioni più alte delle unità compravendute, mentre a Coreglia Ligure e Rondanina nel primo semestre non sono avvenute transazioni. Le quotazioni medie comunali vedono sulla costa la zona pregiata dove sono ubicati i 16 comuni con i valori più alti. Portofino è in assoluto la realtà maggiormente valutata (11mila euro al mq), seguito da Santa Margherita (6.245 euro al mq), Camogli (5.736 euro al mq), Pieve Ligure (4.500 euro al mq), Arenzano (4.300 euro al mq)e Sestri Levante (4.232 euro al mq). Nell’entroterra rilevate le quotazioni più basse: Fascia (598 euro al mq), Propata (646 euro al mq) e Rondanina (667 euro mq).