Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Liguria, ecco i tagli al servizio ferroviario

Regione. Dal 12 dicembre cambia la viabilità ferroviaria in Liguria: alcune tratte saranno velocizzate, con l’eliminazione di fermate intermedie, su alcuni treni i tempi di percorrenza verranno ridotti, mentre altri convogli subiranno tagli al percorso anche a seguito della riduzione di finanziamenti alle Regioni, prevista dalla manovra economica del Governo. Oggi durante l’incontro in via Fieschi, tra l’assessore ai Trasporti, Enrico Vesco, i pendolari e Rfi, è stato reso noto l’elenco delle modifiche.

Il treno R11378 La Spezia – Ventimiglia sarà velocizzato nella tratta Genova-Ventimiglia, attraverso l’eliminazione delle fermate intermedie di Cornigliano, Sestri Ponente, Pra, Voltri, Cogoleto, Celle, Albisola, Spotorno, Andora. Soluzioni alternative, assicura Rfi, saranno a disposizione degli utenti nella stessa fascia oraria. Miglioreranno invece i tempi di percorrenza nella tratta Genova – Torino e Genova – Milano, con una riduzione media fino a 14 minuti negli intercity, nonostante, nel periodo di tempo dal 21 febbraio al 12 giugno, la galleria Borlasca sia in manutenzione e quindi la deviazione dei treni avvenga da Isola del Cantone.

Modifiche importanti si presenteranno nel collegamento fra Liguria e Emilia Romagna, perchè quest’ultima, a causa dei tagli della finanziaria, ha deciso di limitare a Piacenza il treno R3974/5 Bologna- Genova. Mentre il R3960/1 Genova -Rimini avrà origine da Voghera anzichè dal capoluogo Ligure.
Dal canto suo, la Regione Liguria non effettuerà più il collegamento con il treno R33822 Genova P.Principe (11.40) – Milano (13.35), e il treno R2521 da Milano (8.05) ad Albenga (11.46), che invece avrà origine da Ge Brignole (10.08). Rimarranno invariati gli orari e le fermate nella tratta ligure.
Il convoglio R2291 Genova P.Principe (6.06) – Bologna limiterà la corsa a La Spezia, mentre il treno R2300 Bologna – Genova Brignole (22.55) partirà da la Spezia invece che dal capoluogo emiliano.
Aumenterà, con oltre 300 posti in più, la capienza dei treni intercity: 652 La Spezia- Milano, 656 Ventimiglia – Milano, 679 Milano – Genova, 685 Milano – Livorno, 504 Livorno – Torino e 658 Livorno – Milano.