Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Internet e sicurezza dei minori, Corecom indice un concorso per ragazzi

Genova. Uno slogan, uno spot, un fumetto o un filmato. La creatività per sensibilizzare i ragazzini ai pericoli che si possono incontrare navigando su Internet. Il Corecom, Comitato regionale per le Comunicazioni, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale della Liguria, ha organizzato il concorso “Internet: navigare sicuri” per promuovere la sicurezza dei minori.

Da una ricerca su minori e internet commissionata dal Corecom a fine 2009 a Demoskopea, su un campione di 500 famiglie liguri è emerso da un lato la diffusione capillare del web nella nostra regione e, dall’altra che i ragazzi hanno una visione ottimistica di internet e solo il 4,2% ha riscontrato dei difetti nel web. In generale, secondo i ricercatori, i ragazzi sottovalutano le preoccupazioni dei genitori sulla navigazione online, rischiando di avere un atteggiamento acritico, proprio perché non sempre alle competenze tecniche si affiancano pari competenze emotive e relazionali. È fondamentale, secondo il Corecom, la prevenzione per dotare giovani e adolescenti delle necessarie capacità di riconoscere le insidie e gestire le relazioni.

Il concorso del Corecom è aperto agli studenti delle classi terze della scuola secondaria di primo grado di Genova, Imperia, Savona, La Spezia. Per partecipare occorre presentare uno o più progetti originali al Corecom Liguria. In premio un notebook, che verrà consegnato ad ogni alunno delle classi che hanno presentato i progetti vincitori.

Il concorso scade alle 12 del 31 gennaio 2011. Il bando, la scheda di partecipazione al concorso e le informazioni si trovano sulle pagine del Corecom su www.regione.liguria.it o richiedendole a: corecom@regione.liguria.it.

L’attività che il Corecom svolge sui rapporti tra i minori e i media è approfondita: oltre a ricerche specifiche sulla realtà ligure, il Comitato si è occupato di diffondere uno spot sulle tv locali e ha in programma varie iniziative di sensibilizzazione rivolte a genitori ed educatori sui pericoli della navigazione in internet per i bambini.