Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Incendio pullman Atp, Tovo: “Creare un punto manutenzione nel nostro entroterra per evitare altre emergenze”

Sant’Olcese. Passano i giorni ma le proteste sul servizio di trasporto pubblico provinciale ATP non si placano.

La mancanza di manutenzione dei mezzi è il motivo principale delle polemiche: giovedì mattina un pullman della linea “E” diretto a Casanova di Torrazza ha preso fuoco andando completamente distrutto, ma fortunatamente senza portare danni alle persone presenti sul mezzo nè all’autista.

“Era uno dei mezzi più giovani in servizio, – afferma Massimiliano Tovo, assessore comunale a Sant’Olcese – perchè immatricolato nel 2004, per ora non c’è una perizia certa sulle cause dell’incendio, pare un corto circuito. Se così fosse si poteva evitare? Con un altro tipo di manutenzione è possibile limitare questi rischi?”.

L’assessore Tovo ricorda che il caso non è isolato: è il secondo mezzo ATP a prendere fuoco nel giro di poche settimane: “Il primo pullman ad incendiarsi è stato a Cogoleto alla fine di novembre, poi c’è stato un mezzo della linea “H” che mentre era in viaggio ha perso una ruota. Le preoccupazioni sono elevate, la manutenzione viene fatta solo a Carasco, che non riesce a soddisfare tutta la zona. Servirebbe un altro punto, in valle”.

“Come assessore non ho potere d’intervento, ma sto preparando una lettera per il presidente ATP Livio Ravera per avere spiegazione su questi incidenti, sperando che siano episodi circoscritti. Vorrei sapere come pensano di agire in futuro, tenendo presente che si chiede ai Comuni di coopartecipare all’impegno del servizio di trasporto pubblico con cifre molto elevate. La qualità dei mezzi deve essere sempre alta, altrimenti diventano delle vere e proprie trappole mortali”.

“Mi rivolgo quindi – conclude Tovo – a chi ha competenze e responsabilità, servono rassicurazioni sia per gli amministratori locali che per la cittadinanza, anche se ci rendiamo conto che i problemi finanziari ci sono e che i tagli ne porteranno di ulteriori. Infine ringrazio il presidente della Provincia Repetto, che sta facendo tutto quanto gli è possibile per aiutare a salvare l’azienda. Perchè se è necessario denunciare le incompetenze è giusto anche ricordarsi di chi cerca con ampi sforzi di trovare soluzioni”.