Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il PSI su piano casa: “Sì al rilancio delle costruzioni, no all’abusivismo”

Più informazioni su

Genova. Un piano casa che favorisca, anche in Liguria, il rilancio del settore delle costruzioni consentendo piccoli ampliamenti, in particolare a favore delle famiglie o della piccola proprietà, e non operazioni immobiliaristiche o speculative sul territorio. Il PSI lo ritiene opportuno.

La possibilità di ampliare impianti produttivi industriali e artigianali con un vincolo  di destinazione d’uso per vent’anni, nell’ottica di favorire la ripresa economica e creare occupazione riteniamo che sia accettabile, anche se si dovrebbero inserire clausole di salvaguardia sul rispetto dei Puc e del Piano Paesistico e quindi della compatibilità con gli strumenti Urbanistici.

“Ci desta preoccupazione – scrive il PSI in un comunicato – e dissenso la possibilità di ampliare immobili che abbiano già ricevuto sanatorie, grandi o piccole, per abusi edilizi. La politica dei condoni è una delle tante gravi responsabilità di questo governo e non è patrimonio delle amministrazioni liguri, che siano questi Regione o Comuni. Noi siamo sempre stati convinti che non si possa premiare chi ha commesso abusi edilizi e lo rimaremo”.

Nei prossimi giorni la segreteria regionale socialista, di concerto con la consulta degli amministratori socialisti, intende incontrare i Verdi, i Radicali, lega ambiente e i movimenti ambientalisti per confrontarci su questa normativa.
Sucessivamente chiederemo un incontro in Regione all’assessore competente, per presentare le nostre proposte.