Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, protesta delle cooperative sociali: interrotto il tavolo negoziale

Genova. Dopo 15 mesi di confronto e 14 incontri con le rappresentanze delle Cooperative Sociali, Fp Cgil, Cisl Fp, Fisascat Cisl e Uil Fpl, prendendo atto delle indisponibilità delle Cooperative Sociali di avviare seriamente il confronto sul rinnovo contrattuale, hanno deciso di interrompere il tavolo negoziale.

“Il 3% di incremento (pari a 38 euro circa per la categoria di personale più numeroso), che Federsolidarietà, Legacoopsociali e AGCI-Solidarietà, hanno messo a disposizione è incongruente e mortificante per la dignità, la professionalità e la serietà di tutti i lavoratori del settore- spiegano i sindacati – Il sindacato che da sempre ha affrontato con serietà e responsabilità i problemi del comparto e che, fin dalla definizione della piattaforma e nel confronto negoziale ha dimostrato di volersi far carico delle difficoltà prodotte dalla crisi economica, non può accettare una proposta che non garantisce ai lavoratori neanche la difesa del potere d’acquisto”.

Cgil, Cisl e Uil rivendicano il riconoscimento della dignità del lavoro, e dunque della dignità del salario, e la salvaguardia del settore come uno dei pilastri dell’attività di assistenza per la quale metteranno in campo tutte le iniziative utili per contrastare politiche di riduzione di servizi ai cittadini, per garantire il mantenimento della qualità delle prestazioni e dei livelli occupazionali. Sono impegnati a realizzare a partire da questa manifestazione, una campagna capillare di informazione nelle assemblee nei luoghi di lavoro, a definire nei territori iniziative di coinvolgimento degli utenti, delle famiglie e delle istituzioni.