Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, patrimonio immobiliare: al Comune parte di villa De Mari, ad Arte alcuni edifici

Genova. Scambio di proprietà immobiliari tra il Comune di Genova e Arte: una porzione della villa De Mari e del parco di pertinenza andrà al Comune, mentre Arte acquisisce da Tursi in permuta alcuni civici della palazzina di via Canevari, già parzialmente utilizzata come sede del Consiglio dell’ex Circoscrizione San Fruttuoso, parte dell’edificio ex ONPI di via Tarcisio Donati civico 5, l’intero edificio di via Giotto civico 3, ex edificio scolastico “Tommaseo”, con un conguaglio per il Comune di 255.750 euro.

L’acquisizione rientra in un ampio programma patrimoniale, grazie al quale il Comune incrementerà i servizi e gli spazi a disposizione dei cittadini. In questo contesto villa De Mari è complementare al recupero e alla valorizzazione della fascia di rispetto di Prà, per la quale sono già stati ottenuti cospicui finanziamenti dei fondi comunitari e sono stati avviati i primi lavori di riqualificazione. Per i primi interventi di manutenzione della villa, l’Amministrazione ha riservato 850 mila euro ed è in procinto di avviare la gara per l’affidamento dei lavori.

Non appena ultimati gli interventi manutentivi, il Comune potrà incrementare la fruizione della villa destinando nuovi spazi al servizio degli atleti degli impianti sportivi presenti sulla fascia e dei cittadini del ponente, che potranno usufruire di locali idonei anche per iniziative culturali, per il tempo libero e come presidio sanitario. E’ tuttora aperto un dibattito con i cittadini per la definizione delle funzioni ancora possibili all’interno del parco della stessa villa. Dal canto suo Arte, di concerto con il Comune, potrà disporre di fabbricati che, una volta ristrutturati, potranno essere destinati alla residenza pubblica, contribuendo alla copertura del crescente fabbisogno abitativo. Per quanto riguarda la porzione di ponente del complesso edilizio di villa De Mari, Arte l’ha ceduta recentemente alla Asl 3, che vi ha installato il CEM, per la riabilitazione motoria.