Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa-Napoli, Criscito: “Siamo pronti, il nostro obiettivo è l’Europa” (foto) foto

Genova. Nell’attesa di sapere se la partita contro il Napoli, fresco di vittoria sul Palermo e terzo in classifica con la Juventus, s’ha da fare, o se, invece, i calciatori incroceranno le braccia (e le gambe), Mimmo Criscito appare fiducioso e sereno. Il pensiero è ancora alla partita con il Lecce che ha visto il Genoa agguantare la vittoria nonostante un gol subito. “Abbiamo reagito, nello spogliatoio ci siamo guardati in faccia e ci siamo detti che la partita era alla nostra portata e così è stato” – ha detto Criscito, durante la presentazione delle iniziative congiunte Genoa-Costa Crociere. Qualcosa, dunque è cambiato e non solo in termini di punti in classifica. “In fase difensiva stiamo andando molto bene, con pochissimi gol subiti, ma soprattutto siamo riusciti a segnare, era quello che ci mancava – ha sottolineato il difensore rossoblu – speriamo di continuare su questa strada, Luca (Toni) si è sbloccato, sono sicuro che farà molti gol e ci porterà in alto in classifica”.

Cura Ballardini, la chiamano. “Il mister si è subito ambientato benissimo, ha lavorato bene e noi abbiamo cercato di ripagare in campo”. Mettendo da parte la polemiche su Gasperini, con le recenti dichiarazioni di altri compagni contenti per il ritrovamento del ruolo perfetto e la fine dei compitini da fare, Mimmo Criscito non vuol fare troppi paragoni e sulla gestione Ballardini commenta: “Ora giochamo in 4 dietro e 2 punte davanti, la mia posizione è quella anche in Nazionale, mi trovo bene. Abbiamo giocatori duttili in qualsiasi posizione, un’arma in più per noi”.

E a chi gli chiede se al Genoa in questo momento serva avere duttilità o meno, il difensore replica: “Si è utile, però adesso il mister sta mettendo i giocatori nel loro ruolo e stiamo facendo bene. Prima eravamo meno sicuri. A Lecce, invece, abbiamo reagito dimostrando di esssere una grande squadra e di meritare questa ottima classifica. Dobbiamo continuare così e lavorare sempre al massimo”. Però, sciopero calciatori permettendo, come si ferma un fuoriclasse come Cavani, capocannoniere del campionato? “Cavani è un campione,  un attaccante completo, ma noi stiamo facendo molto bene in fase difensiva, in questo modo andremo lontano”.

Tornando al campionato la classifica è ancora corta, anche se cominica a delinearsi. “Il Genoa ha dimostrato di essere grande squadra, può arrivare in alto, anche se ci sono squadre molto forti il nostro obiettivo resta l’Europa. Ci crediamo, il campionato è equilibrato ma abbiamo le forze per meritarci questa posizione”. Se la prossima partita del Genoa sia contro il Napoli o l’atteso derby, in ogni caso, Criscito ha comunque le idee chiare. “Noi crediamo di giocare, pensiamo a preparare la partita con il Napoli in programma sabato. Se invece ci sarà lo sciopero ci concentreremo sul derby. Due settimane sono lunghe, ma sono importanti per una partita del genere”.
Guai a parlare del calciomercato alle porte. “Si parla troppo di mercato – sorride – Per ora penso al Genoa e basta”.

Alberto Maria Vedova – Tamara Turatti