Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Gaslini, piano strategico 2010-2015: un modo nuovo di vivere l’ospedale

Genova. Conservare e valorizzare le eccellenze cliniche e scientifiche raggiunte in 80 anni di storia unica ed esemplare e allo stesso tempo traguardare un modo nuovo di vivere l’ospedale per i pazienti, gli operatori e le famiglie: è la sfida che l’Istituto Gaslini è chiamato a vincere, in un quadro di rapidi cambiamenti socio sanitari a livello nazionale e nell’evolversi della pediatria, che se da un lato permette di superare patologie un tempo incurabili, dall’altro è chiamata a rispondere a nuove esigenze di aspettativa, continuità e qualità di vita in crescita, con la presa in cura globale del bambino e della sua famiglia.

“L’Istituto Gaslini pioniere della pediatria negli Anni ’30, è chiamato oggi a riattualizzare la sua mission: restare leader nelle cure pediatriche ed eccellente nella ricerca scientifica, anche attraverso l’insegnamento e la formazione – ha annunciato in apertura della presentazione del ‘Piano strategico 2010 – 2015’ il dottor Paolo Petralia, direttore generale del Gaslini, ringraziando per l’ampia partecipazione e collaborazione goduta in questi primi mesi nella sua elaborazione condivisa.
Nasce da qui l’esigenza di dotarsi di un piano strategico complessivo, proprio per mantenere e sviluppare i traguardi raggiunti nella prospettiva di una rilettura complessiva di sistema dell’intero Istituto”.

In questo senso prende avvio la stesura del “Piano strategico 2010 – 2015”, che porterà nei prossimi cinque anni all’avvio di piani attuativi annuali e delle conseguenti relative modifiche strutturali – organizzative all’assetto gestionale del Gaslini.

“Il nuovo Consiglio di Amministrazione si è impegnato fin dalle prime riunioni in un’attenta analisi della struttura edilizia, patrimoniale e dell’organizzazione gestionale in vista di renderle adeguate alle più attuali esigenze della Sanità e in particolare della pediatri – ha spiegato il Presidente dell’Istituto Professor Vincenzo Lorenzelli – La dinamica evolutiva dei sistemi sanitari richiede oggi, per adeguare l’attività futura e i suoi sviluppi ai più elevati standard attuali e prevedibili, un’attenta programmazione che il Consiglio di Amministrazione ha consegnato a questo ‘Piano strategico’ di mandato elaborato in stretta collaborazione con la Direzione Generale, con le Direzioni Operative e con gli Operatori e approvato nella seduta del 13 dicembre 2010″.