Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Doping: assolti in appello i cinque imputati accusati di ricettazione

Genova. Cinque persone accusate di ricettazione di sostanze dopanti sono state assolte in Appello perché non vi è la prova, secondo i giudici, che la provenienza fosse delittuosa. La condanna di primo grado prevedeva tra i cinque e i tre mesi di reclusione e multe tra 150 e 300 euro.

Secondo l’accusa gli imputati, frequentatori assidui di palestre, avrebbero acquistato o ricevuto farmaci e sostanze ritenute dopanti da una persona che poi fu arrestata e patteggiò nell’ambito di quello stesso procedimento. Questa persona non dichiarò mai di aver ceduto le sostanze ai cinque imputati, inoltre non si trovò nessun tipo di di elemento probatorio che potesse collegare i prodotti in loro possesso quelli dell’arrestato.

Il fatto risale al 2006. I farmaci furono trovati dagli investigatori all’interno di ciascuna abitazione appartenente ai cinque culturisti. La detenzione in sé non costituisce però un illecito dal momento che l’uso è severamente vietato solo durante le manifestazioni sportive e non c’era alcun elemento che potesse dimostrare il possesso di farmaci per la cessione a terzi.