Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Caso Cassano: quasi fatta per il Milan, Berlusconi: “Meglio Ronaldinho”

Genova.  Sembra ormai concluso l’affare tra Milano e Madrid. Cassano potrebbe essere un giocatore alla corte di Allegri già a Gennaio. Ma a complicare un po’ le cose è proprio il presidente del club rossonero, Silvio Berlusconi. Intervistato a Bruxelles, infatti, il patron del Milan ha fatto intendere quanto la classe e la fantasia brasiliana gli siano più gradite.

“Cassano al Milan? Meglio Ronaldinho” –  ha detto il Premier ai microfoni di un giornalista francese al termine del consiglio d’Europa. Nonostante tutto, però, l’accordo sembra già cosa fatta anche attraverso le parole di Emilio Butragueno, direttore delle relazioni istituzionali del Real:  “Cassano è un calciatore molto talentuoso. Non so se andrà il Milan, ma questo è un dato certo. Non so neanche se ci sarà uno sconto – ha poi spiegato Butragueno – saranno i presidenti ad accordarsi. Certamente si metteranno d’accordo, Galliani e Perez sono amici e risolveranno la questione”.

Fantantonio, quindi, potrebbe arrivare a Milanello con soli 5 milioni da pagare alla formazione spagnola, a causa di un accordo fatto in precedenza con la Sampdoria. Ma chi pagherà? Questo sembra il grattacapo più grande per Adriano Galliani: “La trattativa per Cassano è ben avviata ma non è conclusa – spiega il dirigente sportivo –  Il problema sono i 5 milioni da dare al Real Madrid –  Chi li sborsa? Il Milan non è disponibile a farlo, la Sampdoria nemmeno. C’è un bel problemino. Due cose su tre sono fatte: l’accordo con il giocatore e con la Sampdoria. Ma chi li dà i 5 milioni al Real Madrid?  Cassano sostituisce Inzaghi anche se ha caratteristiche tecniche differenti – ha poi chiarito Galliani – Non c’è nesso con Ronaldinho: se arriva, Cassano sostituisce Super Pippo”.