Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Carige Genova, Marco Nuti: “Possiamo crescere ancora molto”

Genova. La Carige Genova, dopo il successo di ieri con la Pallavolo Pineto, ha raggiunto il 5° posto in classifica un po’ a sorpresa, ma con pieno merito, anche perché ha affrontato alcune partite con una formazione rimaneggiata.

“Sono più che soddisfatto – dichiara il palleggiatore Marco Nuti -, sia per la classifica che per i risultati che abbiamo ottenuto. Dobbiamo però continuare così. A mio avviso possiamo crescere ancora molto, dobbiamo essere esigenti con noi stessi. Si fa presto a tornare indietro, invece la nostra squadra può fare ancora molto bene”.

“Il gruppo è la forza della squadra – prosegue Nuti -. Siamo uniti e ci aiutiamo come deve essere in una squadra che vuole far bene. Abbiamo avuto momenti di difficoltà, ci sono stati degli infortuni, ma siamo sempre riusciti a cavarcela bene. Donati ad esempio si è comportato bene, non è facile per un atleta giovane per di più fuori ruolo calarsi nella parte, invece ci ha dato il suo contributo”.

Il rientro di Zappaterra e di Manassero potrà dare una spinta in più? “Sicuramente – dichiara -. Speriamo di recuperare entrambi presto, così il mister avrà a disposizione tutta la squadra e anche negli allenamenti essere al completo è molto importante”.

In cosa può migliorare ancora la Carige? “Giocando ogni tre giorni ci manca un po’ di allenamento per oliare certi sincronismi. Dobbiamo ritrovare al più presto maggiore continuità per far funzionare ancora meglio le cose. Dalla prossima settimana potremo farlo nuovamente” sottolinea Nuti.

“Abbiamo un buon calendario – spiega il palleggiatore campione d’Italia -, ma non dobbiamo sottovalutare nessuna gara. Domenica con Isernia sarà durissima. Loro sono una squadra che lotta molto e ci faranno sudare sicuramente. Poi abbiamo la trasferta con il Club Italia, altra gara da prendere con le molle, e due partite difficili a Cavriago e in casa con Segrate con due squadre che stanno trovando la forma migliore. Proveremo a fare il meglio possibile. Chiudere il girone d’andata con trenta punti sarebbe un gran bel bottino”.

Riguardo alla final four di Coppa Italia, Nuti afferma: “Non ci pensiamo ancora, anche se non siamo poi così distanti, tra noi e le quarte c’è una partita di differenza. Dobbiamo pensare una gara alla volta e vedremo che succede. Non abbiamo pressioni, il nostro obiettivo è la salvezza e sinora stiamo facendo bene”.