Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Approvazione Ddl Semplificazione, Confartigianato: “Pmi più libere dai lacci della burocrazia”

Regione. “È un grande passo in avanti verso l’abbattimento della burocrazia e il raggiungimento della semplificazione normativa che ancora grava pesantemente sulle pmi”. Questo il commento del presidente di Confartigianato Liguria Giancarlo Grasso sull’approvazione della bozza Ddl “sulla qualità della regolazione e sulla semplificazione amministrativa” approvato dalla giunta regionale.

“La Liguria – aggiunge Grasso – ha intrapreso la giusta strada per liberare le imprese dai lacci e laccioli imposti dalla burocrazia. Inoltre avevamo presentato al settore semplificazione istituito dalla Regione alcune richieste immediate di semplificazione e siamo soddisfatti perché sono state accolte tramite l’emanazione di una circolare che avrà effetti dal primo gennaio 2011. Tra queste, l’abolizione dell’obbligo per le imprese di presentazione del Durc e l’obbligatorietà per tutti gli enti pubblici di una casella di posta elettronica certificata”.

Con il Ddl sulla semplificazione, la Regione rende obbligatorie per la pubblica amministrazione azioni indirizzate alla trasparenza (pubblicazione degli atti sui siti internet istituzionali) e alla comunicazione (caselle di posta certificata, pubblicazione di abstract dei bandi). Inoltre, dal primo gennaio le pubbliche amministrazioni non potranno più fare richiesta di documentazione alle imprese, ma dovranno provvedere a reperirla direttamente presso l’amministrazione competente. La trasmissione dei documenti potrà avvenire semplicemente via fax o per e-mail.
Sempre dal primo gennaio, tutti i dipartimenti e le direzioni regionali, tramite un’apposita password, potranno scaricare dal sito dell’Inps il Durc, la cui presentazione non sarà più richiesta alle imprese. Il Durc, documento unico di regolarità contributiva, è l’attestazione dell’assolvimento, da parte dell’impresa, degli obblighi legislativi e contrattuali nei confronti di Inps, Inail e Cassa Edile. È un documento indispensabile nella partecipazione, da parte delle imprese, a gare pubbliche e bandi regionali.