Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tagli al welfare, Pd ligure: “Assistenza sociale diritto dei cittadini, non atto di carità”

Genova. Anche il Pd ligure ha aderito alla manifestazione contro i tagli allo stato sociale. “La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali dove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale – scrivono in una nota congiunta il segretario regionale Pd, Lorenzo Basso e Massimiliano Morettini, responsabile politiche sociali Pd – Questo stabilisce la nostra Costituzione all’articolo 2. Ed è contro questo principio costituzionale che si sta muovendo, a ritmo di tagli indiscriminati, il governo. Con conseguenze sui trasporti, sulla scuola e sui servizi sociali, visto che gli Enti locali non avranno più le risorse per garantire i livelli attuali di assistenza ai cittadini.

A farne le spese saranno quindi sempre i più deboli, che già si trovano a dover subire sulla propria pelle le conseguenze della crisi economica. Di fronte alla mancanza di servizi, chi potrà dovrà pagarli di tasca propria e chi non potrà dovrà affidarsi alla beneficenza. Si amplierà perciò ulteriormente la fascia di persone che avranno bisogno di assistenza.
Per la Liguria si parla di 25 milioni di euro in meno di finanziamenti su Fondo Sociale e Fondo per la Non Autosufficienza, che in passato aveva rappresentato invece un fiore all’occhiello dall’assistenza sociale della nostra regione e un modello assunto a livello nazionale.

Allo stesso tempo i tagli del governo portano con sé forti ripercussioni sul piano occupazionale per molti dei 15mila operatori del terzo settore, di cui 11mila di cooperative sociali, che in Liguria, in conseguenza di un ridimensionamento dei servizi offerti, perderanno il lavoro o dovranno affrontare situazioni di precariato.
L’assistenza sociale non può essere un atto di carità. E’ un diritto di ogni cittadino italiano e non deve essere messo in discussione.

Per questo il Partito Democratico della Liguria – concludono gli esponenti Pd – non ha avuto dubbi nell’aderire alla manifestazione delle cooperative sociali del Terzo Settore organizzata oggi a Genova dal circolo Oltre il giardino: è più che mai necessario dire tutti insieme un chiaro no ai tagli ai servizi e all’assistenza messi in atto dal governo in questo 2010, che paradossalmente è anche l’Anno europeo della lotta alla povertà e all’esclusione sociale”.