Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sturla, i carabinieri arrestano un collega: era una talpa della ‘ndrangheta

Genova (Sturla). Ufficialmente Carmelo Luciano, un appuntato scelto in servizio al comando regionale Liguria, era in malattia. Per questo motivo quando i colleghi sono arrivati in caserma per arrestarlo non l’hanno trovato.

Carmelo Luciano è stato arrestato per concorso esterno in associazione mafiosa e corruzione: dalla Procura di Reggio Calabria arriva la richiesta di metterlo in carcere perchè pare che sia una talpa della ’ndrangheta di Rosarno.

Luciano ha 46 anni, è originario di Palmi in provincia di Reggio Calabria, vive e lavora a Genova, ma ha collaborato anche con le cosche mafiose durante il servizio prestato in meridione, e potrebbe aver continuato “l’amicizia” con la cosca Pesce anche da Genova, riferendo sulle iniziative giudiziarie a carico delle famiglie, nonché falsificando un verbale di contestazione d’infrazione al codice della strada.
E ricevendo, come corrispettivo per i servizi resi, vari favori, come oggetti tecnologici e autovetture a prezzo di favore.

La notizia è trapelata solo stamattina, ma già da due giorni Luciano si trova detenuto nel carcere di Marassi, in isolamento, in attesa di capire che piega prenderà l’inchiesta e se sarà comunque necessario un trasferimento al Sud.