Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Scidone: “Combattiamo lo sfruttamento, non siamo contro le lucciole” foto

Genova. Entrata in vigore da neanche 24 ore e già curiosità e polemiche sulll’ordinanza anti prostituzione sono all’ordine del giorno. “La polizia di stato ha già effettuato un servizio con numeri importanti, si tratta di proseguire su questa strada, non mollare la presa e far si che la situazione venga deflazionata” ha commentato l’assessore comunale alla Sicurezza, Francesco Scidone.
Perchè è proprio il ritorno alla normalità l’obiettivo principe del contestato provvedimento anti lucciole.

“La prostituzione in Italia non è un reato, è un fenomeno prima di tutto culturale e sociale, e questo provvedimento vuole soltanto ridare vivibilità a certi territori che per le modalità di esercizio della prostuituzione erano diventati invivibili, con le persone prigioniere in casa – ha sottolineato Scidone – Mi spiace molto che il Comune di Genova venga ricordato solo per questa ordinanza, quando spendiamo centinaia di migliaia di euro nella lotta contro la tratta: questo è il nostro vero apporto nel contrastare il fenomeno, senza contare che altre centinaia di città, di destra e di sinistra, negli anni scorsi, hanno applicato un’ordinanza come questa”.