Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Samp-Catania, Di Carlo: “Concreti e cinici per vincere”

Genova. Tutto quasi pronto per Sampdoria-Catania. Dopo l’allenamento di ieri al Mugnaini di Bogliasco, e l’allenamento di rifinitura di oggi pomeriggio, si comincia a delineare anche la possibile formazione finale. A casa rimangono Franco Semioli, infortunato, e Nicola Pozzi, squalificato per la bestemmia negli spogliatoi. Vladimir Koman, ieri ancora sofferente per il pestone rimediato contro il Metalist, dovrebbe rientrare già oggi, mentre alleggia sempre il fantasma di Antonio Cassano, evocato anche giovedì con unos triscione che invitava il presidente Garrone al perdono.

“Rientrerà Pazzini dal primo minuto e davanti farà coppia con Marilungo scelta obbligata per la squalifica di Pozzi – ha detto mister Di Carlo – Ma l’importante sarà essere concreti, cinici e avere la giusta cattiveria per cercare di vincere. Sono convinto che il pubblico, che anche contro il Metalist ci ha sempre sostenuto, anche domenica sarà determinante”. Un riferimento, forse, alla decisione del Casms che nei giorni scorsi ha vietato la trasferta a Parma per i tifosi blucerchiati senza tessera del tifoso, nonostante il gemellaggio tra le due squadre.

“E’ un provvedimento illogico – ha ribadito ancora ieri Gasparin, dg sampdoriano – Tutti conoscono quale gemellaggio vi sia tra le tifoserie e il feeling tra le dirigenze oltre alla stima reciproca tra i Presidenti”. Ma prima la Samp deve cancellare il pareggio di giovedì in Europa League, e soprattutto continuare la serie positiva in campionato, con due vittore e quattro pareggi consecutivi. “Affronteremo una squadra tosta – ha commentato a proposito del Catania, il difensore Gastaldello – che verrà a Genova per cercare di fare risultato. Noi però dovremo giocare come giovedì in coppa, dare il 100% e andare al massimo, altrimenti sarà dura”.

Risale al 27 dicembre 1964 quando, in serie A, l’unica vittoria del Catania contro i blucerchiati. La bilancia pende dunque a favore della Sampdoria che ha all’attivo 10 successi e un pareggio, con 18 reti segnate contro le due dei siciliani.