Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rugby, serie A1: la Pro Recco arriva ad un soffio dall’impresa

Recco. La miglior Pro Recco della stagione domina il fortissimo San Gregorio, pretendente ai playoff per l’Eccellenza, ma perde di tre punti davanti ad un pubblico numeroso ed appassionato che fino alla fine aveva sperato di poter festeggiare una memorabile vittoria.

Cielo grigio ma tempo asciutto e manto sintetico come di consueto in perfette condizioni hanno permesso di assistere ad una partita bella e combattuta, nella quale gli Squali hanno messo in evidenza tutte le loro qualità ma che hanno perso per il grande limite già emerso nei match precedenti: manca ancora quel cinismo necessario a trasformare la grande mole di gioco prodotta in preziosi punti.

I biancoazzurri hanno giocato una partita a tratti perfetta, dominando letteralmente il forte avversario sia in mischia chiusa che nei raggruppamenti spontanei, trovando anche ottime sortite con i trequarti e difendendosi con ordine e grande determinazione dagli attacchi dei siciliani, noti per la velocità ed incisività del loro gioco al largo.

I recchelini hanno sbagliato poco ma hanno pagato molto cari gli errori compiuti, soprattutto in un paio di touche in momenti cruciali e per quanto riguarda la poca precisione dalla piazzola. Il San Gregorio, al contrario, ha saputo capitalizzare al meglio le poche occasioni avute e ha portato a casa una vittoria certamente molto più sofferta di quanto pensava guardando alla classifica.

C’è sempre di più l’impressione che questa Pro Recco, giovane e piena di qualità, stia crescendo partita in partita e che, se riuscirà a diventare più cinica nei momenti cruciali delle partite, possa riuscire a fare molto molto di più di quanto non dica l’attuale classifica di A1.

Il campionato osserverà ora due turni di riposo in concomitanza con i test match della nazionale e la serie A tornerà in campo il 28 novembre: la Pro Recco ripartirà dalla sempre insidiosa trasferta a Badia.

Il tabellino:
Med Italia Pro Recco – San Gregorio Catania 13 – 16 (p.t. 13 – 6)
Med Italia Pro Recco: Sandri, Del Ry, Becerra, Breda, Besio, Ansaldi, Castillo, Salsi, Orlandi, Lopez, Metaliaj (s.t. 18° Giorgi), Bonfrate, Borboni (s.t. 38° Di Vito), Noto, Casareto (s.t. 18° Sciacchitano). A disposizione: Galli, Vallarino, Cipriani, Esposito, Zanzotto. All. Ferrari.
San Gregorio Catania: Messina, Gentile, G. Sapuppo, Peralta, Giobbe, Pucciariello, Bressons (p.t. 40° Failla), Doria, Dell’Aria (s.t. 7° Poppmeier), Carbone, Amenta, Grimaldi, Catania (s.t. 1° D’Auria), Lo Faro (s.t. 15° Rampa), Suaria. A disposizione: S. Sapuppo, Spadaro, Montanelli, Leonardi, Amenta. All. Arancio.
Arbitro: Damasco.

Le marcature. Primo tempo: 9° cp Ansaldi (3 – 0), 17° drop Ansaldi (6 – 0), 34° cp Pucciariello (6 – 3), 40° meta tecnica, tr Ansaldi (13 – 3), 42° cp pucciariello (13 – 6). Secondo tempo: 3′ cp Pucciariello (13 – 9), 9° meta Giobbe, tr Pucciariello (13 – 16).
Cartellini gialli: p.t. 38° Grimaldi (S).

L’esito della 6° giornata:
Med Italia Pro Recco – San Gregorio Catania 13 – 16 (1 – 4)
Fiamme Oro Roma – Amatori Milano 48 – 3 (5 – 0)
St Udine – Consiel Firenze 17 – 8 (5 – 0)
Rugby Banco di Brescia – Zhermack Badia 27 – 34 (1 – 5)
Franklin&Marshall Cus Verona – M-Three Orved San Donà 24 – 18 (5 – 1)
Livorno Rugby – Cammi Calvisano 16 – 36 (0 – 5)

In classifica la Pro Recco si mantiene in 9° posizione:
1° Cammi Calvisano 28
2° Fiamme Oro Roma 27
3° San Gregorio Catania 24
4° Franklin&Marshall Cus Verona 22
5° Rugby Banco di Brescia 15
6° Consiel Firenze 14
7° M-Three Orved San Donà 13
8° Amatori Milano 8
9° Med Italia Pro Recco 6
9° St Udine 6
11° Zhermack Badia 1
12° Livorno Rugby 0

Gli incontri del 7° turno, in programma domenica 28 novembre:
San Gregorio Catania – St Udine
Amatori Milano – Frankling&Marshall Cus Verona
Consiel Firenze – Rugby Banco di Brescia
Zhermack Badia – Med Italia Pro Recco
Cammi Calvisano – Fiamme Oro Roma
M-Three Orved San Donà – Livorno Rugby