Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Riduzione consiglieri Enti Parco, Briano: “Atto dovuto, ma non produrrà grande risparmio”

Regione. “La riduzione del numero dei consiglieri all’interno dei consigli direttivi degli Enti parco è frutto di una legge dello Stato che ci ha imposto l’approvazione oggi in consiglio regionale del disegno di legge in materia di stabilizzazione finanziaria e competitività economica”. Lo spiega l’assessore regionale all’ambiente e alla protezione civile, Renata Briano a seguito dell’approvazione avvenuta oggi in consiglio regionale del disegno di legge su ‘prime disposizioni di adeguamento della normativa regionale al decreto legge 31 maggio 2010 in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica’.

“Si tratta – spiega Briano – di un atto dovuto necessario per allineare la Liguria alle nuove norme generali dello Stato tra cui l’obbligo di riduzione dei membri dei consigli degli Enti parco ad un massimo di 5, compreso il presidente. La nuova legge dispone anche la proroga dei consigli in scadenza fino al aprile 2011 in modo da garantire il passaggio al nuovo assetto senza interruzioni operative. In questi anni – continua Briano – gli Enti parco hanno messo a frutto una qualità singolare: l’equilibrata rappresentanza delle comunità locali e degli interessi generali. Proprio la salvaguardia di questa qualità è espressamente indicata dalla nuova legge regionale come criterio per i nuovi statuti che saranno redatti sulla base di uno schema tipo predisposto dalla Regione”.

Sarà un gruppo di lavoro tecnico congiunto Regione – Enti parco ad elaborare lo schema generale per i nuovi statuti in modo da applicare le esperienze maturate sul campo. Secondo l’assessore Briano comunque “i costi degli organi degli enti parco sono già molto bassi pertanto l’applicazione della legge approvata non produrrà risparmi significativi”.