Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regione, Pdl blocca nomine Cda Brignole: “No a lottizzazione”

Regione. Questa mattina i tre consiglieri regionali del Pdl Luigi Morgillo, Gino Garibaldi e Matteo Rosso hanno minacciato di abbandonare la seduta della I Commissione Nomine, alla quale era presente anche l’assessore Rambaudi nel tentativo, al momento riuscito, di stoppare la nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione del Brignole, l’istituto che versa in una grave crisi economica e gestionale, con un buco di bilancio 37 milioni di euro.

“Chiediamo criteri più trasparenti per la scelta dei componenti del Consiglio di Amministrazione del Brignole visti anche i pessimi risultati fin qui ottenuti, frutto di una cattiva gestione economico finanziaria – dicono i consiglieri regionali Morgillo, Rosso e Garibaldi – Ci saremmo aspettati che l’unico criterio proposto fosse quello di scegliere persone con comprovata e documentata esperienza in materia di organizzazione e ristrutturazione aziendale; questo criterio non avrebbe lasciato spazi a discrezionalità e tantomeno a lottizzazioni, avrebbe garantito l’innesto nel Cda del Brignole di due persone in grado di affrontare e di comprendere con competenza quali iniziative intraprendere per portare la gestione dell’istituto verso il pareggio e l’autosufficienza.

E’ stata importante anche la posizione critica assunta da Rifondazione Comunista che ha espresso “perplessità sulla questione – puntualizzano i tre consiglieri regionali – è evidente che non sono state solo le richieste e le proposte del centrodestra ad impedire la conclusione dei lavori in Commissione: ci sono forti mal di pancia anche all’interno della Maggioranza, sintomi che si manifestano in particolare quando la lottizzazione non riesce a soddisfare tutte le forze del centrosinistra”.