Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regione: i numeri e i tagli del bilancio ligure 2011

Più informazioni su

Regione. Sono 154 i milioni in meno con cui l’assessore al bilancio della Regione Liguria, Pippo Rossetti, ha dovuto fare i conti per la stesura della finanziaria 2011. I tagli colpiscono tutti i comparti, con differenti entità: agricoltura e istruzione dovranno fare a meno di 3 milioni, ambiente 7 milioni, viabilità e imprese/turismo 20, il settore sociale e le politiche del lavoro avranno 28 milioni in meno rispetto allo scorso anno. Ma sarà soprattutto il trasporto pubblico a risentire di più della scure governativa con 63 milioni di tagli.

“Al momento abbiamo cercato di ridurre i tagli al trasporto pubblico locale, ferrovia e gomma, e abbiamo salvato per le imprese 8 milioni per mantenere attivi i cofinanziamenti, ma è a rischio l’attività dell’agricoltura, l’ambiente, la protezione civile, la formazione”. L’assessore al Bilancio della Regione Liguria, Pippo Rossetti definisce “irricevibile la manovra Tremonti” che riduce a 42.664.455 i trasferimenti per il 2011 dallo Stato alla Regione Liguria, al posto dei 197.145.740 euro previsti.

Una scure che si è abbattuta su innumerevoli voci del bilancio regionale e che se non dovesse subire modifiche rischia di azzerare interi comparti come la difesa degli incendi, le borse di studio, le politiche sociali, il lavoro dei disabili, il risanamento atmosferico e acustico, la qualità dell’aria, il fondo degli affitti, il fondo per le politiche della famiglia, la viabilità. “Stando così le cose – ha detto Rossetti – la manovra è talmente pesante che non consente nemmeno di scegliere quali settori aiutare, in quanto il bilancio regionale non è in grado di sostituirsi ai tagli dello Stato”. Oggi la Giunta regionale con l’approvazione del bilancio tecnico e della legge finanziaria regionale ha affrontato in particolare il nodo del trasporto pubblico locale, ma nelle prossima seduta verrà affrontato l’argomento sicurezza sociale e welfare e sarà approvata la delibera sui singoli capitoli di spesa.

“In questo momento – ha spiegato Rossetti – di fronte alla pesante riduzione della spesa pubblica dal Governo abbiamo bloccato ogni tipo di assunzione in Regione e di tutte le società controllate, le sponsorizzazioni, le auto blu, le trasferte e le missioni”.

Nelle prossime settimane l’assessore Rossetti incontrerà i rappresentanti delle Province liguri e dei Comuni per sollecitarli a spendere presto i finanziamenti destinati alle opere pubbliche: tutte le risorse non utilizzate saranno disinvestite e recuperate dalla Regione.