Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Recco, Capurro: “Anche risonanza magnetica nella nuova Casa della Salute”

Recco. Il consigliere e organizzatore dell’iniziativa, Armando Ezio Capurro (Noi con Claudio Burlando), ha definito “Positivo e proficuo l’incontro di oggi pomeriggio al quale hanno preso parte l’assessore alla Salute Claudio Montaldo, il direttore generale della ASL. 3 Renata Canini, il sindaco di Recco Dario Capurro, l’assessore al Bilancio recchelino Gian Luca Buccilli e il capogruppo della minoranza Marcello Napoli.
Durante la riunione hanno realizzato un percorso condiviso sulle strutture che saranno realizzate all’interno dell’ ospedale Sant’Antonio di Recco.

Montaldo ha ribadito al sindaco di Recco la decisione di chiudere il nosocomio, ma nel contempo ha manifestato ampia apertura per quanto riguarda i numerosi punti previsti nell’ordine del giorno presentati durante l’assemblea dei sindaci svoltasi sabato scorso e che sono in approvazione in questi giorni nei vari consigli comunali del Golfo Paradiso.

“La progressiva disattivazione del Sant’Antonio avrà luogo solo in presenza di formali e concrete decisioni – spiega Armando Ezio Capurro – circa la destinazione d’uso dell’ospedale che sarà destinato a “Casa della Salute”, soluzione migliorativa rispetto la precedente richiesta di piastra ambulatoriale, la riabilitazione e il country hospital, ospedale di vallata, al quale stanno lavorando i medici di base e in modo particolare il sindaco di Camogli Italo Mannucci. Positivo anche il giudizio di Dario Capurro e Napoli impegnati ad ottenere quando richiesto nel documento approvato sabato scorso.

“La Casa della Salute in grado di garantire tutte le specialità diagnostiche, con la novità della risonanza magnetica da me richiesta nei mesi scorsi – spiega Armando Ezio Capurro – rappresenta una grande conquista, come l’assicurazione che il reparto di medicina resterà in funzione ancora per alcuni mesi del 2011”.
L’assessore Montaldo si è anche impegnato ad attivarsi presso la Provincia di Genova ed in modo particolare nei confronti del presidente Alessandro Repetto e dell’assessore ai Trasporti Anna Maria Dagnino per chiedere di garantire un servizio efficiente di trasporto pubblico che colleghi Recco con il nuovo ospedale di Rapallo.