Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rapallo, Capurro: “L’assestamento di bilancio va rinviato, mancano costi extra e minori entrate”

Rapallo. Domani a Rapallo è convocato il consiglio comunale per l’approvazione dell’assestamento di bilancio. Ma il consigliere di opposizione, Armando Ezio Capurro avverte: è necessario spostare la pratica perché non sono previsti, a suo avviso, gli extra costi Amiu già riconfermati dalla stessa azienda nel novembre 2010 e che ammontano invece a più di un milione di euro iva inclusa.

“Inoltre – fa notare Capurro – la Provincia di Genova, ha ribadito che l’affitto delle aule ex-Clarisse è pari a zero dal 1.10.2010, con una rilevante minore entrata che, invece, salvo errori, è prevista tra le entrate del 2010 nell’assestamento di Bilancio. Visto quindi che, approvando l’assestamento senza includere questi costi e queste minori entrate, che, a mio avviso, sono certi e documentati da una società pubblica e dalla Provincia, si rischierebbero gravi problemi finanziari per il comune di Rapallo e non si rispetterebbero i requisiti di prudenza delle previsioni, congruità, coerenza ed attendibilità contabile, chiedo di rinviare la pratica di assestamento di bilancio e di rettificarla prevedendo gli extra costi Amiu e le minori entrate dalla Provincia.

E a questo proposito chiedo – conclude il consigliere – alla Corte e alla Procura della Corte dei Conti di valutare attentamente tale pratica e di dirmi se ci potrebbero essere delle responsabilità a carico dei consiglieri che dovessero votare la pratica di assestamento che non contiene gli extra costi e le minori entrate”.