Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Promozione, Pegliese sconfitta dal Finale: la cronaca

Finale Ligure. Il Finale conferma di avere una marcia in più sul campo di casa, dove ha ottenuto tutte e quattro le sue vittorie in campionato. La Pegliese, invece, ha vinto solamente nel turno d’esordio, poi ha raccolto la miseria di 2 punti in otto partite.

Sin dai primi scampoli di gioco sono i locali ad essere più intraprendenti. Nel primo minuto c’è un’iniziativa di Capra che tocca a Scalia, il quale mette in area, dove il pallone corre pericolosamente fin quando la difesa genovese non se ne impossessa. Al 4° calcio da fermo da posizione centrale per la Pegliese: Varone tocca a Parisi, in barriera Rossi respinge, i gialloblu cercano di servire Sofia in area ma Porta lo anticipa.

Al 5° cross dalla sinistra di Puddu, è perfetto per Rossi che al limite dell’area piccola calcia clamorosamente alto. La partita si mantiene vivace ma bisogna aspettare il 16° per una nuova azione degna di nota: Capra scambia con Scalia, poi si inventa un passaggio filtrante che inganna la difesa e mette Rossi in condizione di tirare ma il numero 9 angola poco il diagonale e Bombardieri respinge di piede.

Le azioni dei locali partono tutte dai piedi di Capra che, di fatto, gioca a tutto campo. Prima va via in contropiede e viene abbattuto da Marras che si becca il cartellino giallo. Poi crea scompiglio sulla sinistra e riesce a far partire un cross per Rossi ma Parisi di testa lo anticipa.

Al 23° l’incontenibile Capra lotta caparbiamente strappando palla dai piedi degli avversari e subisce fallo al limite da Damonte. Olivieri cerca il tocco morbido, la barriera devia e il pallone termina in corner. Dalla bandierina va lo stesso difensore finalese ma calcia troppo sotto porta e Bormbardieri fa suo il pallone. Riparte l’azione della Pegliese e sull’altro fronte Olivieri ferma irregolarmente Sofia. Gli ospiti protestano sostenendo che il fallo è stato commesso in area, ma per Astini è una punizione dal limite. L’esecuzione di Varone aggira la barriera ma termina alta.

Il vantaggio finalese arriva al 29° e nasce dai piedi di Capra. Il fantasista, sulla sinistra, all’altezza della trequarti, fa partire un traversone che trova perfettamente Rossi al centro dell’area: la punta deve solamente appoggiare in rete, facendosi perdonare l’errore di inizio gara.

La Pegliese non riesce ad abbozzare una reazione. Repetto leva Parisi e cambia fascia a Pioggia, portandolo sulla destra e scherando al suo posto Perego. Ma al 41° Capra scappa ancora sulla sinistra, si accentra e con un rasoterra chiama Borbardieri alla parata. Poco dopo Olivieri calcia una punizione all’altezza della metà campo, in area Rossi, pur marcato da Pioggia, riesce a colpire di testa ma l’estremo ospite è attento. L’ultimo tentativo della prima frazione è di Ferrara che da posizione defilata chiama Bombardieri alla respinta con un tiro sul primo palo.

Al rientro dagli spogliatoi i gialloblu provano a rendersi pericolosi. Al 2° punizione dalla sinistra messa in area da Varone, ma il pallone termina direttamente a Porta che blocca in due tempi. Poco dopo c’è un duro scontro di gioco tra Barducci e Marras: entrambi restano a terra e, accompagnati fuori dai rispettivi massaggiatori, si riprendono. Al 5° altro calcio da fermo per la Pegliese, centrale ma da distanza elevata: la conclusione di Varone è da dimenticare.

Poi Pioggia dalla destra fa partire un bel lancio per Sofia che al limite dell’area stoppa di petto ma poi scivola nel fango. Al 9° il neo entrato Kryemadhi compie una cavalcata di parecchi metri, passa al centro per Ferrara che controlla ma perde il tempo giusto per concludere. Sull’altro fronte Sofia sfrutta una disattenzione della difesa finalese ma liscia il tiro dal limite dell’area.

Il Finale non è più brillante come nella prima frazione. Al 13° usufruisce di una punizione dalla distanza: Capra tocca per Puddu che spara altissimo. La Pegliese capisce che è il momento di spingere e al 14° viene ripagata. Il merito è di Sofia. Prima è bravo a procurarsi un calcio d’angolo, poi, sul tiro dalla bandierina di Varone, trova lo spiraglio giusto per il colpo di testa vincente.

Il goal subito riaccende i locali che impiegano solamente 5 minuti per tornare in vantaggio. La Pegliese si fa trovare sbilanciata, il Finale sviluppa un’azione sulla destra che porta Kryemadhi a servire un assist a Perlo, il quale, dal limite dell’area piccola, con il destro, batte imparabilmente Bombardieri.

A questo la formazione allenata da Pietro Buttu non compie l’errore di sedersi e cerca il colpo del ko. Al 24° Capra si rivela ancora uomo assist imbeccando Puddu in area, ma il numero 3 conclude male. Poco dopo Kryemadhi va al tiro dalla distanza ma spara alto. Al 29° Capra, sulla sinistra, va via con un gran numero a Semperboni, entra in area e prova il rasoterra sul primo palo ma manda a lato. Applausi dalla tribuna.

Al 33° l’ex loanese si destreggia palla al piede per le vie centrali e serve un assist perfetto a Perlo che solo a tu per tu con Bombardieri gli spara addosso. Capra continua a illuminare le azioni dei suoi: con un passaggio che filtra tra i difensori ospiti trova Scalia in area, ma questi non è lesto a girarsi e a concludere. Al 37° è Puddu a servire l’ultimo passaggio a Barducci, il quale in area calcia a lato.

Al 42° la Pegliese pone fine alla raffica di iniziative locali e va vicina al pareggio. Punizione dalla sinistra di Varone, Perego prolunga e un preciso rasoterra di Pinacci chiama Porta ad una difficile parata. La Pegliese insiste e conquista un corner ma la difesa finalese fa buona guardia. Poi c’è ancora una punizione dalla sinistra: ne ne incarica nuovamente Varone e Porta sventa con i pugni per anticipare gli attaccanti ospiti.

Evitata la beffa del pareggio, nel recupero il Finale chiude i genovesi. Al 47° Sancinito scambia con Capra e mette in area, Kryemadhi non ci arriva per un soffio. Al 49° Capra chiude la sua gran prova in bellezza, con una perfetta verticalizzazione per Scalia: il difensore compie due passi e conclude, centrando il palo; la sfera corre in area ma Kryemadhi, ancora in agguato, non riesce ad agganciarla.

Il tabellino:
Finale – Pegliese 2 – 1 (p.t. 1 – 0)
Finale: Porta, Scalia, Puddu, Barducci, Abate (s.t. 28° Fortunato), Olivieri, Capra, Sancinito (capitano), P. Rossi (s.t. 1° Kryemadhi), Perlo (s.t. 40° Piccinino), Ferrara. A disposizione: Genta, Rizzi, Calò, Guiddo. All. Buttu.
Pegliese: Bombardieri, Parisi (p.t. 36° Perego), Pioggia (s.t. 11° Pinacci), Damonte, Sciancalepore (s.t. 49° Eranio), Semperboni, Arri, Cavanna (capitano), Sofia, Varone, Marras. A disposizione: Nicora, G. Rossi, Maggione, Risso. All. Repetto.
Arbitro: Alberto Astini (Imperia). Assistenti: Andrea Ferracin e Riccardo Di Tullio (Savona).
Reti: p.t. 29° P. Rossi (F), s.t. 14° Sofia (P), 19° Perlo (F).
Ammonizioni: p.t. 20° Abate (F), 21° Marras (P), s.t. 12° Perego (P), 23° Barducci (F), 47° Damonte (P).
Calci d’angolo: Finale 5, Pegliese 3.
Fuorigioco: Finale 7, Pegliese 3.
Recupero: 2′, 4′.

Clicca qui per vedere alcune immagini della partita.