Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Portofino: la crisi c’è, ma il borgo ligure non teme confronti

Portofino. Nonostante la crisi economica, che sta influenzando tutto il comparto turistico, l’annata per Portofino Servizi Turistici, società che gestisce il porticciolo più gettonato, è andata piuttosto bene. Per quanto riguarda gli yacht in transito, 1641 quest’anno, si registra una perdita del 10% sul 2009, mentre le prenotazioni sono rimaste stabili. Ma bisogna notare un fattore importante, cioè che la perdita maggiore si è verificata sui charter. “Questo dato è dovuto a due fattori, innanzitutto alle avverse condizioni meteo marine, che hanno portato molte persone a cancellare le prenotazioni e poi per il caso Force Blue, che quest’estate ha fatto scalpore, influenzando notevolmente il mercato dei charter – spiega Giancarlo Linari, direttore Portofino Servizi Turistici – È giusto effettuare controlli, ma forse dovrebbero essere eseguiti in maniera più cauta e meno plateale. La vicenda del Force Blue, infatti, se da una parte ha giustamente tutelato il rispetto delle norme fiscali italiane, ha influito in maniera negativa sul mercato charter e conseguentemente penalizzato i porti italiani”

“Visto l’attuale momento di difficoltà economica, comunque, non possiamo che essere contenti di questi dati – continua Linari – anche perché molte cancellazioni sono dipese dal tempo e non da altre ragioni”. Continua a tenere il mercato cruise. La percentuale di perdita del 2010 (39337 passeggeri) rispetto al 2009 (43775 passeggeri) è anche in questo caso del 10%, ma è un fatto del tutto casuale. “Le compagnie crocieristiche, per ovvi motivi, scelgono ogni anno mete differenti – conclude Linari è per questo che si registrano lievi variazioni in positivo o in negativo”.