Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallavolo, una Carige Genova mai doma si impone sulla capolista Ravenna

Genova. La Carige espugna il parquet della Marcegaglia Ravenna, capolista del campionato, conquista il secondo successo esterno dopo quello di Perugia, sempre al quinto set, e sale al sesto posto in classifica raggiungendo a quota 14 punti la CheBanca! Milano.

I genovesi, seguiti da un buon gruppo di tifosi che si fanno sentire tra il migliaio di presenti sulle tribune, sfoderano un’altra grande prestazione corale e riescono a rimontare un set di svantaggio, senza il libero titolare Zappaterra, con grinta e coraggio giocando col coltello tra i denti sino all’ultimo punto.

Ancora vincenti le mosse del tecnico Del Federico che tiene a riposo precauzionale Manassero e schiera Mercorio al fianco dello slovacco Ogurcak, confermato Nuti in regia e Paoletti opposto, al centro ci sono Di Franco e Pecorari, libero Zappaterra.

Un’assenza importante anche nella Marcegaglia: com’era noto manca lo schiacciatore Sirri, sostituito dallo sloveno Plesko. Babini lo affianca a Castellano, in regia Corvetta, opposto Moro, centrali Mengozzi e Salgado, libero Tabanelli.

La Carige parte subito con buona personalità. Nonostante Ravenna dimostri di essere una piazza che merita la serie A1, i biancoblu non si fanno intimorire, anzi sono ancora più motivati. Nuti, che ha grande esperienza, gestisce al meglio i primi palloni e la Carige allunga (1 – 6). Ravenna scossa da Babini pareggia subito il conto (6 – 6), ma in questo set non riuscirà mai a mettere il naso avanti. La Carige gira 6 – 8, poi 13 – 16 con una buona correlazione muro-difesa e un cambio palla fluido. Mercorio e Paoletti picchiano forte, ben spalleggiati da Ogurcak. La squadra di casa si affida ad un ispiratissimo Mengozzi, bene anche Salgado e Moro, ma la prima frazione si chiude in favore di Genova per 22 a 25.

Nel secondo parziale la Marcegaglia reagisce mostrando tutto il suo potenziale in attacco e al servizio (8 – 5, 16 – 11). Moro, in questa fase assistito da Castellano, va a segno con facilità, mentre la Carige risponde con Paoletti e Pecorari. I genovesi provano a rientrare nel finale, ma Ravenna va sull’1 a 1.

Del Federico inserisce Boroni per Max Di Franco, ma dopo pochi punti su un tuffo per raccogliere un pallonetto Zappaterra si blocca a terra, vittima di un sospetto stiramento. Entra il giovane schiacciatore genovese, classe 1988, Federico Donati, che disputerà una gara ammirevole.

La Carige li per lì accusa il colpo, la Marcegaglia vola (4 – 8, poi 13 – 16) con i centrali Mengozzi e Salgado che colpiscono con continuità. I genovesi calano al servizio, ma non perdono mai di vista il match con Mercorio e Ogurcak sempre molto lucidi e Paoletti costante. Ravenna, trascinata dal suo pubblico, si porta sul 2 a 1 e la gara per i biancoblu è tutta in salita.

Nel quarto set Del Federico ritorna col sestetto iniziale reinserendo Di Franco. Scelta che sarà decisiva. Genova parte con maggiore cattiveria, forzando maggiormente il servizio. Nuti in regia orchestra il gioco con grande saggezza, il cambio palla funziona bene e i padroni di casa devono inseguire (5 – 8, 14 – 16). Le fasi finali sono molto concitate. La Carige tiene duro, ma Ravenna impatta (18 – 18). I genovesi allungano sul 19 – 22 dopo uno scambio lungo chiuso da Mercorio, Ravenna rientra ancora (22 pari), poi nel finale la Carige è molto lucida e chiude sul 23 a 25.

Si arriva così al tie break nel quale i genovesi restano molto concentrati mentre la squadra locale accusa un po’ il colpo (4 – 6, poi 6 – 8). Ravenna però trova le energie per rimontare (10 pari). A questo punto la Carige piazza il break decisivo (10 – 13) con Di Franco e Ogurcak decisivi. Bene anche Paoletti e Mercorio. Ravenna ha l’ultimo sussulto (12 – 14), poi si deve arrendere alla formazione genovese che conquista due punti d’oro e festeggia assieme ai numerosi tifosi, al seguito della squadra nonostante il maltempo.

Il tabellino:
Marcegaglia Cmc Ravenna – Carige Genova 2 – 3
(Parziali: 22/25 25/21 25/19 23/25 12/15)
Marcegaglia Cmc Ravenna: Corvetta 3, Moro 24, Salgado 11, Mengozzi 18, Castellano 14, Plesko 9, Tabanelli (L), Zamagni, Rambelli, Saviotti ne, Monti ne, Ghirardi ne. All. Babini.
Carige Genova: Nuti 1, Paoletti 22, Mercorio 19, Ogurcak 18, Pecorari 9, Di Franco 8, Zappaterra (L), Boroni, Donati (L), Antonov 3, Groppi, Manassero ne. All. Del Federico – Agosto.
Arbitri: Bruno Frapiccini e Giuseppe Piluso.

I risultati dell’8° giornata, nella quale ci sono stati ben 5 successi esterni:
Pallavolo Pineto – Geotec Isernia 2 – 3 (25/20 18/25 25/19 22/25 11/15)
Pallavolo Padova – Globo Banca Popolare Frusinate Sora 3 – 1 (25/21 23/25 25/18 25/22)
Marcegaglia Cmc Ravenna – Carige Genova 2 – 3 (22/25 25/21 25/19 23/25 12/15)
Gherardi Città di Castello – Edilesse Conad Reggio Emilia 1 – 3 (23/25 25/23 20/25 21/25)
Canadiens Mantova – Energy Resources Carilo Loreto 1 – 3 (25/23 21/25 18/25 22/25)
Eurogroup Gela – Ngm Mobile Santa Croce 1 – 3 (25/21 22/25 22/25 20/25)
CheBanca! Milano – Club Italia Aeronatica Militare Roma 3 – 1 (21/25 25/14 28/26 25/18)
Sir Safety Perugia – Volley Segrate 1 – 3 (23/25 27/25 26/28 16/25)

La classifica nelle posizioni di vertice è molto compatta:
1° Ngm Mobile Santa Croce 21
2° Pallavolo Padova 21
3° Marcegaglia Cmc Ravenna 20
4° Globo Banca Popolare Frusinate Sora 17
5° Edilesse Conad Reggio Emilia 15
6° Carige Genova 14
7° CheBanca! Milano 14
8° Gherardi Città di Castello 12
9° Energy Resources Carilo Loreto 10
10° Geotec Isernia 10
11° Eurogroup Gela 10
12° Volley Segrate 8
13° Sir Safety Perugia 7
14° Canadiens Mantova 6
15° Pallavolo Pineto 5
16° Club Italia Aeronatica Militare Roma 2

Dopodomani, mercoledì 1 dicembre alle ore 20,30, si giocherà la 9° giornata. A Genova arriverà Città di Castello. Questi gli incontri in programma:
Geotec Isernia – CheBanca! Milano
Globo Banca Popolare Frusinate Sora – Marcegaglia Cmc Ravenna
Energy Resources Carilo Loreto – Pallavolo Pineto
Ngm Mobile Santa Croce – Pallavolo Padova
Carige Genova – Gherardi Città di Castello
Edilesse Conad Reggio Emilia – Sir Safety Perugia
Club Italia Aeronatica Militare Roma – Eurogroup Gela
Volley Segrate – Canadiens Mantova