Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallanuoto femminile, A1: Rapallo manda ko anche la Fiorentina

Camogli. Prosegue la corsa del Rapallo in vetta alla serie A1. Insieme alle ruentine, a punteggio pieno, restano solamente Orizzonte e Plebiscito. L’Ortigia, infatti, è stata battuta dall’Imperia, mentre la Fiorentina ha subito il primo stop proprio per mano del Rapallo.

Nella piscina comunale di Camogli le ragazze guidate da Mario Sinatra hanno giocato davvero bene, sbagliando pochissimo in difesa. E’ mancata ancora un po’ di lucidità in fase offensiva, ma 10 reti sono state più che sufficienti per avere ragione delle toscane. Buona prova delle gialloblu che partono subito forte e anche le quattro ex di turno, Gigli, Abbate, Cotti e
Frassinetti, giocano, si cercano e creano molto con le nuove compagne. Importante la parata di Gigli che ha neutralizzato il tiro di Lavorini dai cinque metri sul punteggio di 4 a 3 a 27″ dalla fine del secondo parziale. Dopo l’intervallo, vincendo per 3 a 1 entrambi i periodi, il Rapallo ha allungato.

Per il Rapallo hanno giocato Gigli, Abbate 1, Frassinetti 2, Cotti 2, Queirolo 1, Cordaro, D’Amico, Criscuolo, De Benigno, Gyore 1, Bianconi 2, Maggi 1, Stasi.

Primo successo per il Nervi che in un colpo solo in classifica si lascia dietro quattro squadre, tra le quali il Messina che ha sconfitto sabato. La compagine guidata da Ferretti parte subito con il piglio giusto: sospinta da Kisteleki va sul 2 a 1 dopo il primo tempo e sul 5 a 3 a metà gara. Gli arbitri sanzionano i molti falli delle messinesi e a fine gara saranno ben 17 le occasioni in superiorità per le locali, delle quali solamente 4 sfruttate. Per il Messina, invece, 2 su 8. Nel terzo periodo il Nervi incrementa il vantaggio; nel quarto, nonostante l’uscita per raggiunto limite di falli di quattro giocatrici ospiti, le genovesi si rilassano e subiscono un 3 – 4 che non pregiudica il risultato finale.

Per il Nervi queste le giocatrici a referto: Catellani, F. Passalacqua, Tondelli, Kisteleki 5, Fondelli 1, Gallone 1, Vivaldi, Parma 2, Ricchini, Rambaldi, Favini, G. Passalacqua, Vettorello 1.

Pesante, ma atteso, il ko interno della Rari Nantes Bogliasco. La formazione allenata da Bettini ha ceduto alle campionesse d’Italia dell’Orizzonte. Le catanesi sono giunte in Liguria con sole dieci giocatrici ma hanno dominato. La sola Gil Sorli è andata a segno 7 volte. Basti pensare che le bogliaschine hanno avuto solamente 3 occasioni di superiorità, senza mai andare in rete. In tale contesto sono di rilievo le cinque marcature realizzate.

Il tabellino del Bogliasco: Falconi, Viacava, Millo 1, Dufour 1, Azevedo 2, Giannace, Secondi, Boero, Riva, Di Fiore, Canepa 1, Casareto, Monteghirfo.

I risultati della 3° giornata:
Diavolina Nervi – WP Messina 10 – 8
Plebiscito Padova – Rari Nantes Bologna 15 – 6
Mestrina Nuoto – Athlon Palermo 8 – 8
Rapallo Nuoto – Fiorentina WP 10 – 5
CC Ortigia – Mediterranea Imperia 5 – 6
Rari Nantes Bogliasco – Orizzonte Catania 5 – 16

La classifica vede Bogliasco e Nervi appaiate con 1 vittoria e 2 sconfitte:
1° Orizzonte Catania 9
1° Plebiscito Padova 9
1° Rapallo Nuoto 9
4° Fiorentina WP 6
4° CC Ortigia 6
4° Mediterranea Imperia 6
7° Rari Nantes Bogliasco 3
7° Diavolina Nervi 3
9° Athlon Palermo 1
9° Mestrina Nuoto 1
11° Rari Nantes Bologna 0
11° WP Messina 0

Gli incontri del 4° turno, previsti per sabato 6 novembre:
Orizzonte Catania – Diavolina Nervi
WP Messina – Rapallo Nuoto
Athlon Palermo – Rari Nantes Bogliasco
Rari Nantes Bologna – Mestrina Nuoto
Mediterranea Imperia – Plebiscito Padova
Fiorentina WP – CC Ortigia