Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ottomila firme per la cultura, stasera gratis i Musei di Strada Nuova

Genova. Ottomila firme in 3 giorni: il bilancio della Giornata nazionale per la difesa della cultura, promossa da Anci e Federculture con il sostegno del Fai non poteva essere migliore, con forme di protesta, manifestazioni, musei civici gratuiti e i musei simbolo della città chiusi a simboleggiare ‘giornata di cultura dimezzata’. Apriranno infatti stasera i Musei di Strada Nuova – Palazzo Bianco, Rosso e Tursi – dalle ore 19 alle 23 con ingresso gratuito.

“La cultura veicola l’eccellenza. Ribelliamoci, l’Italia siamo noi – ha detto oggi Moni Ovadia a genova per la manifestazione contro i tagli alla cultura – Tremonti si deve dimettere per aver invitato a mettere Dante nei panini: è dimostrato che un euro investito in cultura ne produce 4-12, i soldi ci sono ma li rubano. L’evasione fiscale va resa non conveniente, ad esempio espropriando tutti i beni dell’evasore a vita”.
“E’ una manifestazione insolita – ha aggiunto l’assessore comunale alla cultura Andrea Ranieri – Difendiamo la capacità degli enti locali e delle fondazioni a investire nella cultura. Domani potrebbe non essere più possibile”

Per aderire all’Appello in difesa della cultura si può andare presso i musei, le biblioteche, i teatri, gli Sportelli del cittadino, gli Uffici di informazione turistica, oppure firmare gli appelli digitali su ipetitions.com, firmiamo.it oppure, con oggetto ‘Firmo l’appello di Genova ‘Porte chiuse, luci accese sulla Cultura’”, o inviare una mail a aderisco@palazzoducale.genova.it.