Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Moneglia, disoccupato esasperato lancia molotov contro il Municipio

Moneglia. Nessuna rivendicazione politica, piuttosto un attimo di ordinaria follia. E.W., 35enne di Moneglia, ha deciso che doveva ribellarsi all’ennesima ingiustizia: stanotte, verso le 4, si è recato davanti al Municipio della cittadina rivierasca, ha preso la molotov artigianale, di scottex imbevuto nell’alcool, che si era precedentemente fabbricato, e l’ha scagliata contro il portone del Comune, dandosi poi alla fuga.

Sono stati due pendolari a notare i bagliori dell’incendio e a spegnerlo, permettendo al palazzo di subire solo un lieve danneggiamento. I carabinieri della stazione di Moneglia, dopo aver raccolto i riscontri necessari, e sulla base di una testimonianza che ne ha dato una parziale descrizione, hanno rivolto i primi sospetti sul giovane disoccupato, non nuovo a gesti contro la pubblica amministrazione.

“Sono stato io, non mi ha aiutato nessuno, ho fatto tutto da solo. Volevano aumentarmi l’affitto e non ci ho visto più”, avrebbe detto l’improvvisato piromane ai militari.
L’aumento di 70 euro per l’affitto della casa popolare in cui vive con la famiglia, avrebbe fatto scattare la molla dell’insano gesto, complice una condizione di difficoltà economica e il disagio sociale. L’uomo è stato denunciato per danneggiamento e preparazione di rudimentali ordigni.