Quantcast
Cronaca

Maniaco dell’ascensore, grazie all’indulto sconto di 26 mesi

Aula di tribunale

Genova. Due anni, due mesi e sei giorni di sconto sui 12 anni a cui era stato condannato in appello: è quanto ha deciso il Gup, Adriana Petri, sulla richiesta di indulto avanzata dai legali di Edgar bianchi, l’ex barista 32 enne conosciuto meglio come il maniaco dell’ascensore, accusato di avere molestato e aggredito 25 ragazzine, la maggior parte minorenni nell’arco di due anni e mezzo.

La dinamica era sempre la stessa: aggrediva le giovani donne negli androni dei palazzi genovesi, puntava loro un coltello alla gola, e poi si dava alla fuga appena le vittime si mettevano a gridare. In particolare, due anni di sconto sarebbero stati decurtati da otto episodi di tentata violenza sessuale, perché nella legge sull’indulto, il legislatore non ha escluso anche i tentativi.

Gli altri reati indultati, riguardano tre episodi di violenza privata, tre di atti osceni e due lesioni personali.

Più informazioni