Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Infrastrutture, Paita: “Collaborazione con Confartigianato per affrontare criticità” foto

Liguria. Un convegno a inizio 2011 per discutere la fattibilità di realizzazione di nuove aree di sosta e di piattaforme logistiche in Liguria. E’ questa la proposta accolta dall’assessore regionale alle Infrastrutture Raffaella Paita durante l’incontro con i vertici di Confartigianato Liguria, che si è svolto ieri nella sede dell’associazione a Genova. Molti i temi discussi: lo stato di avanzamento dei tratti dell’Aurelia bis, il raddoppio ferroviario del Ponente, la cantierizzazione delle maxi opere genovesi, la Pontremolese e la possibilità di realizzare nuovi autoparchi.

Il presidente di Confartigianato Liguria Giancarlo Grasso ha espresso l’esigenza di interventi per uscire dallo stato di isolamento infrastrutturale della regione con interventi sulla logistica, in particolare con la creazione di autoparchi e piattaforme, indispensabili per l’autotrasporto ligure.

“Riteniamo prioritario velocizzare l’iter delle opere infrastrutturali legate alla logistica. Potenzialmente esistono progetti e finanziatori ma i tempi di realizzazione si scontrano con la mancanza di progetti esecutivi definiti. La competitività dei nostri imprenditori dipende molto dalle infrastrutture e servizi offerti dal territorio. Avere collegamenti più veloci renderebbe più forti sul mercato le imprese liguri dell’autotrasporto e, in generale, tutte le imprese artigiane”. Il presidente Grasso ha espresso la piena disponibilità alla collaborazione sui temi caldi del trasporto su gomma e delle infrastrutture.

“Accolgo con piacere – ha dichiarato l’assessore Paita – l’invito di Confartigianato Liguria alla collaborazione reciproca per avviare un piano di programmazione per la risoluzione delle criticità infrastrutturali della Liguria”.

L’assessore Paita, oltre a ribadire la piena coesione della maggioranza sul tema delle infrastrutture, ha commentato l’approvazione da parte del Cipe dei finanziamenti al primo lotto del Terzo Valico ferroviario. “La sensazione è di moderato ottimismo calibrato dall’incertezza dei finanziamenti dei lotti successivi. Siamo comunque soddisfatti per aver incassato finalmente il via libera a un’opera strategica che consentirà di togliere dall’isolamento la nostra regione e avrà ricadute positive anche sull’occupazione con l’apertura dei cantieri. Siamo anche consapevoli dei disagi che la cantierizzazione delle grandi opere comporterà soprattutto per Genova: auspichiamo di trovare soluzioni condivise attraverso il dialogo con le associazioni e il territorio”.