Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Genoa non puo’ nulla contro la furia di Krasic

Più informazioni su

La Juventus torna alla vittoria in campionato 2-0 al Genoa al Ferraris e prosegue la striscia positiva di nove gare di campionato imbattuta. La squadra di Del Neri si impone grazie alle reti di Marchisio e Krasic anche se su entrambi i gol è molto incerto il portiere rossoblu Eduardo.

La squadra di Ballardini, alla prima sconfitta della sua gestione, ci prova in tutti i modi ma per due volte è la traversa a dirgli di no. La Juve con questi tre punti tiene il passo del Milan e sale a 23 punti, uno sopra la Roma, rossoblu fermi a 17. Il Genoa è subito pericoloso prima con Toni con Storari bravo ad uscire di piede sull’attaccante lanciato in area. E poi con una punizione insidiosa di Veloso, ma il portiere della Juve si salva in angolo.

La squadra di Ballardini è molto aggressiva soprattutto a centrocampo e non dà il tempo agli avversari di ragionare. Quando sembra che la Juve non riesca a trovare spiragli arriva la rete del vantaggio. Al 18′ cross lungo di Motta per la testa di Quagliarella che fa sponda per Marchisio, mezza girata del centrocampista, deviazione di Dainelli, poi di Eduardo e palla che colpisce il palo e carambola sulla testa dello sfortunato portiere del Genoa che la tocca in rete. Al 22′ Krasic mette al sicuro il risultato. L’esterno serbo, al rientro dall’infortunio, salta in dribbling Criscito, entra in area e di interno destro batte Eduardo per il 2-0. Al 26′ il Genoa prova a riaprire la gara, ma è sfortunato Criscito il cui tiro al volo dal limite dell’area si stampa sulla traversa. Al 32′ annullato un gol al Genoa per un netto di fallo di mano di Toni. Al 38′ ancora un’azione in percussione di Krasic dalla destra, salta due avversari e serve Iaquinta in area, la cui deviazione sfiora il palo. Sul finire di primo tempo rossoblu ancora vicini al gol ma Storari si salva in angolo sull’accorrente Rossi.

Ad inizio ripresa Ballardini inserisce Kharja e Destro per aumentare il peso offensivo. Il Genoa si riversa infatti nell’area bianconera rendendosi pericoloso con Kharja, Dainelli e Toni. La Juve risponde con due conclusioni di Aquilani dalla distanza. A metà tempo ci prova senza fortuna Toni di testa e poco dopo sempre il numero 9 serve Destro in area, ma il tiro sfiora il palo alla destra di Storari. La pressione del Genoa è costante e la Juve controlla e risponde con ripartenze veloci e con Iaquinta che va vicino al terzo gol. Al 39′ ancora un legno per i rossoblu con Kharja che accarezza la traversa con un tiro dalla distanza. A tempo scaduto Storari salva la rete anche su un tiro potente di Destro.