Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, “Mediterraneo. Da Corot a Monet a Matisse”

Più informazioni su

Genova. Grande appuntamento con la mostra “Mediterraneo. Da Corot a Monet a Matisse”, dal 27 novembre al primo maggio, a Palazzo Ducale, che, curata nell’ambito della Biennale del Mediterraneo, dal fondatore di Linea d’ombra Marco Goldin, ha già ricevuto 35 mila prenotazioni, ma punta a 150 mila visitatori in cinque mesi, la mostra dedicata a due secoli di pittura francese

Annunciata inoltre un’apertura musicale per sabato 27 con Antonella Ruggiero e la Pfm, ed un susseguirsi di eventi fino a notte inoltrata. Nella carrellata è prevista la rievocazione dei paesaggi del sud della Francia visti al Tour de France a cura del giornalista Gianni Mura, musiche latine legate al mare, la lettura di epistolari dei pittori, una conferenza di Goldin sul progetto e interventi musicali di Antonella Ruggiero e della Pfm. Tra le anticipazioni della mostra, che offrirà 80 quadri provenienti da musei francesi e americani e da collezioni private, ci saranno anche una ‘Montagna Saint-Victoire’ di Cezanne (assicurata per 100 milioni di euro e di proprietà di un collezionista svizzero), un ‘Campo di grano’ di Van Gogh e una veduta di ‘Antibes’ di Monet. “Il mito degli impressionisti è finito – ha concluso il curatore – oggi bisogna proporre dei progetti e offrire una chiave di lettura diversa. Penso che questa mostra lo faccia”. A corollario dei grandi pittori francesi, saranno esposti anche una quarantina di quadri dedicati al tema del mare del pittore italiano Piero Guccione.