Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, l’Università sfrutta la rete: nascono gli academy point

Genova. L’Università di Genova gioca la carta della rete per innovarsi e offrire un nuovo servizio agli studenti liguri. Stamattina sono stati infatti presentati gli Academy Point presso la facoltà di Economia a Genova.

In un periodo davvero difficile per l’università italiana, con la riforma Gelmini appesa ai cordoni della borsa di Tremonti, Genova innova e offre una soluzione all’avanguardia per ottemperare all’annoso problema della frammentazione delle sedi universitarie. Se nelle varie proposte di riforma si pensa di ridare centralità alle università più prestigiose e importanti, Genova sfrutta le potenzialità della tecnolgia per trasformare in centralità la delocalizzazione.

Per tutta la Regione Liguria sono state infatti disposte sette aule multimediali: a Imperia presso l’Ospedale in via Sant’Agata, a Savona presso il Polo universitario in via Armando Magliotto, a Genova presso la Facoltà di Economia e Commercio, a Chiavari all’ASL 4, a La Spezia presso la scuola professionale di via del Canaletto, a Sarzana presso la Fortezza Firmafede.

Queste aule sono state dotate di una vera e propria “enciclopedia di corsi” che possono essere fruiti a distanza. Il requisito richiesto allo studente è quello di avere un pc e una connessione di rete sufficientemente ampia per filmati e video. Lo studente avrà la possibilità di avere una formazione on demand, in qualsiasi momento e personalizzando il proprio ritmo di apprendimento.

Il rettore Giacomo Deferrari ha presentato l’inziativa dichiarando come, per ora, sia dedicata soprattutto al personale sanitario e paramedico, proprio perchè oltre a seguire i corsi universitari deve prestare il proprio servizio anche nelle strutture sanitarie decentrate. Ha confermato poi che durante i corsi, gli studenti potranno direttamente intervenire ponendo domande al professore che tiene la lezione.

Insomma se l’orografia della regione Liguria è sempre stato un problema per il trasporto, l’università sta andando in una direzione ben precisa, come dire, se la montagna non va da Maometto ….