Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, il freddo è arrivato e la Chiesa genovese pensa ai clochard

Genova. Da stamttina l’aria in città e diventata particolarmente pungente, le temperature sono scese di colpo sotto la media stagionale e e la chiesa di Genova, anche in vista delle possibili nevicate previste per i prossimi giorni, si è immediatamente attivata in favore delle persone più disagiate, in particolare i senza fissa dimora.

Due, in particolare, le iniziative volte a dare ospitalità e conforto ai senza casa. La prima è promossa dall’Auxilium, della Caritas diocesana. Si tratta di un progetto volto a ad ampliare il servizio di doccia e cambio indumenti delle persone senza fissa dimora presso i centri, già attivi, di Salita Nuova Nostra Signora del Monte e di Via Lazzaro Gagliardo. Nel 2009 sono state oltre 700 le persone che ne hanno usufruito, per un totale di circa 20 mila docce effettuate. Una iniziativa volta a favorire l’igiene e la salute personale per superare l’emarginazione sociale ed eventuali criticità per la collettività.

La seconda iniziativa è ad opera dell’associazione San Marcellino che l’ha realizzata con la collaborazione dei Frati minori. Lunedì aprirà il ricovero notturno ‘Il Gradino’ in vico Guarchi, zona S.Bernardo, che ha una capacità di 10 posti letto. La nuova struttura affiancherà le strutture di Vico Stoppieri, realizzata insieme al Comune di Genova (20 posti letto), e l”Archivoltò di via S.Donato (14 posti) gestita da San Marcellino.