Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova: i malati di Sla in piazza a Roma per chiedere risposte a Tremonti

Più informazioni su

Genova. I malati di Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), anche in carrozzina, anche con gravi impedimenti fisici dovuti alla malattia, saranno il 16 novembre a Roma, a manifestare davanti al Ministero dell’Economia perché assieme a tutti i milioni di malati gravi, invalidi e non autosufficienti pretendono che sia rispettato il diritto alla salute e ad una vita dignitosa, sancito dalla Costituzione, e vogliono al più presto risposte esaustive dal Ministro Giulio Tremonti.

I malati di Sla e le loro famiglie non si accontentano più di promesse fumose, di attese e rinvii, di provvedimenti accantonati.
Sebbene indignati, stanchi e delusi e molti addirittura alla disperazione, i malati di Sla non hanno perso la voglia di lottare. Saranno in piazza per chiedere la copertura finanziaria e l’approvazione dei Livelli Essenziali di Assistenza e del relativo nomenclatore tariffario degli ausili; il finanziamento di 100 milioni di euro per il percorso assistenziale proposto dalla Consulta Ministeriale delle malattie neuromuscolari, per il sostegno alle famiglie e per la formazione e l’assunzione di Assistenti Familiari; il finanziamento di 10 milioni di euro per ricerca di base e clinica da effettuarsi in 10 centri universitari italiani con metodologie ed obiettivi condivisi e sinergici.

Tutte le persone non autosufficienti tutti coloro che sono affetti da malattie gravi altamente invalidanti e tutte le famiglie di queste persone attendono al più presto provvedimenti concreti e si augurano che il Ministro Tremonti si accorga che gli investimenti per la vita delle persone sono spese necessarie mentre altre, ad esempio i miliardi che verranno spesi per l’acquisto degli aerei da combattimento F35, sono spese che possono aspettare.