Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, guarda gli annunci su internet e compra un’auto: è rubata

Più informazioni su

Genova. Un genovese di trentuno anni ha scelto l’auto da acquistare navigando su internet, dove da fine settembre era inserito un annuncio di una “Smart”, con tanto di foto del veicolo e targa. L’uomo, interessato al mezzo, contatta un numero telefonico che appare sull’annuncio e fissa un appuntamento presso la stazione di Milano. Il venditore, sulla cui indentità sta ancora investigando la polizia, dice al potenziale acquirente di portare 7 mila euro in contanti.

A Milano i due si incontrano, tutto sembra procedere secondo la norma: l’ acquirente è già in possesso di una visura ACI fatta prima del contatto telefonico, in cui l’auto appare in regola e al momento dello scambio, si fa mostrare un documento d’identità dal signore milanese. I dati anagrafici corrispondono a quelli del proprietario dell’auto, la Smart è identica a quella della foto sull’inserzione e appare in buone condizioni, sicuramente è un buon affare. Il venditore la consegna all’acquirente, insieme a un atto di vendita e a una sola copia delle chiavi di accensione, poi prende i soldi e si allontana senza rilasciare alcuna ricevuta di avvenuto pagamento.

La dolente sorpresa per il ragazzo genovese arriva poco dopo. All’atto di trascrizione di proprietà, infatti, l’auto risulta rubata a Milano e non solo. Il notaio che ha firmato l’atto di vendita , non è rintracciabile, poiché nessun professionista è iscritto all’albo nazionale con quelle generalità. La vittima del raggiro denuncia alla polizia quanto accaduto, l’auto viene sequestrata e attualmente sono in corso le indagini per trovare il colpevole della truffa via internet.