Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova: festeggiamenti in Provincia per i 130 anni del Club Alpino Italiano

Più informazioni su

Genova. La sezione genovese del Club Alpino Italiano, la prima in Liguria, compie oggi 130 anni.
Nata nel 1880, l’associazione, che si basa sull’apporto di oltre 230 volontari, fra istruttori, capi-gita e manutentori di sentieri, conta 2.200 iscritti. Fra i suoi impegni: gestire sette rifugi e tre bivacchi per complessivi 170 posti letto in alta montagna e l’attività formativa con diverse scuole: alpinismo, sci-alpinismo, arrampicata libera, escursionismo e sci di fondo escursionistico, torrentismo. Molti corsi sono destinati ai ragazzi come quello di alpinismo giovanile.

“I nostri corsi – spiega Gianni Carravieri presidente della sezione ligure – privilegiano sempre gli aspetti relativi alla sicurezza per garantire a tutti i nostri allievi di vivere e divertirsi in montagna e nella natura senza correre rischi inutili o incorrere in sorprese spiacevoli. Per questo motivo, non mancano mai lezioni sulla meteorologia, l’orientamento, le attrezzature, il primo soccorso, l’uso della strumentazione per la ricerca dei dispersi, la preparazione fisica e l’alimentazione”. Particolare attenzione viene data all’aspetto culturale dell’andare in montagna e al rispetto della natura. “Per questo – aggiunge Carravieri – sono nati gruppi come il Tam, Tutela ambiente montano, e abbiamo creato una biblioteca specializzata forte di oltre 2000 volumi”.

I festeggiamenti si terranno oggi nel salone del consiglio provinciale di Genova dove avverrà la premiazione di tre soci e istruttori della sezione ligure che si sono distinti nel corso del 2010 nelle attività di arrampicata sportiva, sci alpinismo, alpinismo. Sarà anche consegnato il premio Stelutis “una vita di fedeltà alla montagna” ad Alessandro Gogna per la sua attività come scalatore, scrittore ed editore di montagna. Nell’occasione Gogna (50 anni di carriera alpinistica, con la prima invernale alla nord est del Pizzo Badile, la prima in solitaria del Pilastro Walker sulla Nord della Grandes Jorasses), terrà una conferenza intitolata “Alpinismo ieri e oggi” per illustrare l’evoluzione dell’alpinismo e del rapporto nuovo che occorre instaurare con la montagna: un ambiente non soltanto da “vincere” ma sempre di più anche da proteggere.