Economia

Genova, Castelli (LN): “Se c’è il lavoro tutto il resto arriva”

Roberto Castelli

Genova. “Il lavoro è ciò di cui abbiamo bisogno, perchè se c’è lavoro tutto il resto arriva, se, invece, non c’è, a una società manca tutto”. Roberto Castelli, vice ministro delle Infrastrutture, non ha dubbi sulle priorità da affrontare per fare uscire il Paese dalla crisi e, come nella migliore tradizione settentrionale, punta  l’attenzione su lavoro e occupazione.

Con una ricetta particolare per i più giovani: “Dalla crisi si esce lavorando, non cercando a tutti i costi il posto fisso che sembra essere diventato l’unica aspirazione dei giovani italiani. Bisogna lavorare e mettersi in gioco, invocando una parità di competizione che invece alcuni paesi non lo hanno”.

Quanto agli immigrati, in questi giorni alla ribalta delle cronache per la protesta contro la sanatoria e il lavoro nero, Castelli pare non avere molti dubbi a riguardo: “Le statistiche raccontano che un giovane su 4 è disoccupato, mentre 4 milioni di posti di lavoro sono a oggi occupati da cittadini immigrati. Se ci avessimo pensato prima – ha concluso il viceministro – forse ora avremmo più giovani italiani occupati”.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.