Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, amoreggiavano in macchina: lucciola e cliente denunciati per atti osceni

Genova. Amoreggiavano tranquillamente in macchina, in via Scarsellini, senza curarsi dei possibili sguardi indiscreti e delle eventuali sanzioni a cui sarebbero potuti andare incontro dopo l’entrata in vigore dell’ordinanza sulla prostituzione. L’uomo, un genovese di 39 anni si è avvicinato a una graziosa, più giovane di lui di ben 17 anni, e dopo aver pattuito il prezzo in venti euro, l’ha fatta accomodare all’interno della sua automobile. In quel momento sarebbe potuto passare chiunque, visto che erano circa le 22.30, ma  i due amanti si sono lasciti cogliere dalla passione amorosa, anche se a pagamento, senza preoccuparsi delle conseguenze.

Una pattuglia della polizia di stato li ha colti sul fatto. L’uomo aveva i pantaloni calati e la ragazza, di origini rumene, era accovacciata ai suoi piedi svolgendo il “lavoretto” per cui era stata pagata. Gli agenti hanno invitato i due trasgressori e ricomporsi  e li hanno denunciati per atti osceni in luogo pubblico. Per la giovane lucciola salgono a sei le denuncie negli ultimi sei mesi, evidentemente su di lei e sul suo compagno di una notte non sembra fare nessuno effetto l’entrata in vigore della nuova ordinanza e le multe, in alcuni casi anche salate, che ne conseguono.