Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa, Preziosi: “Due gol stupidi fanno la differenza”

Genova. “Con squadre di questo livello o per un verso o per l’altro alla fine raccogli sempre pochi punti. Al di là del loro valore, pensiamo alla gara con l’Inter dove abbiamo preso un gol stupido. Oggi non uno, ma due gol stupidi, sono queste le cose che fanno la differenza”. Enrico Preziosi, patron rossoblù ha l’amaro in bocca, e anche se nonno da pochi giorni, non rinuncia alla verve polemica “Forse dovremmo essere più furbi come la Juventus – spiega Preziosi – loro non hanno mandato Marchisio in nazionale e poi miracolosamente era in campo. Melo non è andato perché non stava bene e oggi ha giocato. Noi invece mandiamo tutti come degli stupidi e allora mi chiedo se con le nazionali c’é un diritto uguale per tutti e cominciare noi a fare i furbi. Queste sono furbate che fanno le grandi squadre alle quali si perdona sempre tutto”.

Tornando alla partita l’analisi del presidente Preziosi è lucida e precisa: “Non ho visto un Genoa arrendevole, ma una squadra più coperta. Ovviamente il fatto che giocasse solamente Toni in avanti poteva dare questa impressione. Mi sembra che alla fine si sia perso per due incidenti. Ancora una volta un’autorete e un pasticcio in difesa. Non ho visto – ha aggiunto Preziosi – 50 tiri in porta della Juve, non ci hanno preso a pallonate. Nel secondo tempo abbiamo fatto noi la partita e loro ci hanno aspettato, al di là delle traverse colpite alla fine le differenze le hanno fatte gli episodi. Potevamo pareggiare tranquillamente”. Quanto all’arbitro, a prevalere è il savoir faire, con un pizzico di malizia: “Non faccio discussioni, con Morganti quando si gioca con la Juve non siamo mai fortunati, non voglio entrare nei particolari sennò scateniamo polemiche…”