Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa-Juve, Ballardini: “Una gara tutta da giocare”

Genova. “La Juventus? E’ una squadra costruita per essere protagonista”. Davide Ballardini, dopo Bologna e Cagliari, ci prova a portare a casa altri tre punti ma l’avversario non è facile. “Hanno dei giocatori importanti e rispetto all’anno scorso sono un gruppo molto più compatto: da una parte avranno Krasic ma dall’altra hanno Marchisio. E se pensiamo bene, in mezzo hanno Melo e Aquilani: peso e qualità allo stesso tempo. Non ci sono punti deboli, hanno perso solo due gare fino ad ora, facendo tra l’altro risultato con il Milan a San Siro e a Manchester. E’ una squadra che se la può giocare con chiunque”.

Il tecnico rossoblu deve anche fare i conti con una formazione ridotta: “La formazione? purtroppo non ci vuole tanta fantasia, ci sono poche alternative, con Chico, Palladino, Sculli e Palacio ancora fuori gioco. Faremo riferimento al gruppo di giocatori delle ultime due giornate”. Kharja e Rudolf, se in un primo momento erano in forse, oggi sono stati confermati. In avanti naturalmente ci sarà Luca Toni. “Per noi un giocatore fondamentale. E’ il giocatore del quale il Genoa non può fare a meno proprio per il suo modo di giocare. E’ davvero uno completo”.

Quanto alla sfida Ballardini – Del Neri, il ct genoano non nasconde un gesto scaramantico. “Quando allenavo il Cagliari e lui l’Atalanta dissi che era un giovane emergente. Posso dire che è sempre un allenatore attuale. Ci sono allenatori che lavorano bene, non conta l’età ma è un discorso di testa”.