Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Fuochi d’artificio belli, ma dannosi: a dirlo è uno studio spagnolo

A poco più di un mese dai festeggiamenti di Capodanno, iniziano ad andare a ruba i classici “botti”, dai raudi ai ciccioli, dalle miccette alle girandole, fino ad arrivare alle torte e ai colorati fuochi d’artificio, sempre fonte di emozione e simbolo di festa. C’è però un aspetto a cui nessuno pensa: i fuochi possono avere ricadute dannose per la salute. Tutte le particelle metalliche contenute nel fumo che segue le esplosioni, infatti, raggiungono pian piano il terreno e vengono inalate dalle persone che ammirano estasiate i giochi di luce.

Più lo spettacolo pirotecnico è multicolore e abbondante di effetti speciali, maggiore sarà la presenza di additivi alla polvere da sparo che si disperderanno nell’atmosfera sotto forma di microscopiche particelle metalliche in grado di raggiungere gli alveoli polmonari. Ecco cosa può accadere secondo uno studio effettuato da ricercatori spagnoli, ma per ovviare a questi inconvenienti basta mettere in pratica alcuni semplici consigli, in primis assistere agli spettacoli pirotecnici in luoghi un pò defilati, quindi non proprio sotto alla cascata di luce. Per quanto riguarda i fuochisti, invece, dovrebbero cercare di scegliere fuochi innovativi e contenti il minor quantitativo possibile di sostanze nocive.