Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Fincantieri, Uilm: “Entro metà 2011 altri 1500 lavoratori in cassa integrazione”

Riva Trigoso. Entro metà del 2011 quasi 1500 lavoratori Fincantieri, tra cui quelli dello stabilimento di Riva Trigoso, andranno ad aggiungersi ai loro colleghi già in cassa integrazione. “Adesso sono circa 800 i lavoratori in cig e entro metà 2011 la cassa interesserà 2.200 persone – ha spiegato il segretario generale della Uilm Campania Giovanni Sgambati, precisando che i cantieri più esposti sono quello di Castellammare di Stabia e quello di Ancona, ciascuno con oltre 500 persone in cig previste – Gli altri cantieri in cui sarà distribuita la cig sono Monfalcone, Muggiano, Riva Trigoso e Palermo.

Per quanto riguarda la questione dei pattugliatori, invece, rimane ancora un’incognita, ma anche se va tutto a buon fine – ha spiegato Sgambati – non saranno cantierabili prima di settembre. “Per Castellammare questo significherebbe il quasi totale blocco del cantiere e per noi è inaccettabile. – ha sottolineato il sindacalista campano – Bisogna trovare una soluzione che permetta il non totale arresto del cantiere. In parte Fincantieri ha risposto con minime possibilità di trasferte, ma questo non è sufficiente, va trovata una soluzione per una maggiore distribuzione. Inoltre è stato chiesto all’azienda di trovare una disponibilità economica per i lavoratori che sono da più tempo in Cig”