Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Da Adiconsum la bussola per telefonare e navigare risparmiando

La spesa per la telefonia mobile rientra oramai a pieno titolo tra le voci inserite nel budget delle famiglie italiane, visto che tutti possiedono almeno un cellulare a testa. In pochi però fanno attenzione alle tariffe applicate, e in pochi decidono di conseguenza di cambiare gestore per risparmiare.

Non è vero, infatti, che le tariffe sono tutte uguali, soprattutto se si confrontano le opzioni e i costi per il traffico internet. Il risparmio è possibile, ma per ottenerlo è necessario comparare le offerte dei vari operatori. Un’attività che richiede tempo e che spinge molti a rinunciare. Un aiuto proviene dai cosiddetti ‘Motori di calcolo’, che permettono in pochi minuti di sapere se la tariffa che si usa è realmente conveniente o se ne esistono altre che fanno spendere meno.

In merito l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha, anche, approvato una specifica delibera per promuoverli. Adiconsum, l’Associazione italiana difesa consumatori e ambiente, con l’osservatorio ‘MI CONVIENE’ ha posto sotto osservazione ben otto motori di calcolo finora esistenti. Si tratta di un valido strumento per il consumatore perché permette di conoscere gratuitamente se la tariffa con cui si chiama è davvero la più conveniente per le proprie esigenze oppure no. Nell’osservatorio i consumatori trovano i link dei principali motori di calcolo, così da poterli usare, e i dodici criteri da verificare per una corretta valutazione della loro funzionalità.

I consumatori che visitano l’osservatorio diventano protagonisti perché rispondendo a un breve questionario permetteranno ad Adiconsum di redigere, ogni sei mesi, una classifica e indicare la qualità dei motori di calcolo in uso. Inoltre essi possono esprimere liberamente le proprie osservazioni, critiche o apprezzamenti lasciando un proprio commento.

Secondo Adiconsum migliore motore di confronto è offerto da www.MobiSave.it. I motivi sono diversi, uno fra tutti la capacità di MobiSave di comparare le tariffe utilizzando anche i dati di traffico reale dell’utente, recuperandoli in modo automatico attraverso i siti degli operatori telefonici.