Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Porto, Calvini: “Definire l’iter del sesto bacino entro l’anno”

Genova. Definire l’iter del sesto bacino entro l’anno per far recepire il progetto genovese di Confindustria nel piano pluriennale delle aree portuali. “Il sesto bacino è sicuramente la priorità più importante ma, una volta trovata dall’Autorità Portuale la soluzione tecnica, siamo pronti a ripartire con il progetto che abbiamo proposto per la valorizzazione delle aree portuali – ha spiegato Giovanni Calvini, presidente Confindustria Genova, a margine della conferenza stampa di Fidimpresa – L’auspicio è quello di arrivare a una definizione dell’iter del sesto bacino entro l’anno dopodiché riproporremo il nostro progetto affinché venga recepito dal piano pluriennale. Sarebbe importante – ha continuato Calvini – fare un cronoprogramma, approfondire la parte economica, capire se è possibile coinvolgere capitali privati, in project financing, e comunque, stabilire un iter per arrivare alla realizzazione.

La stima per l’investimento complessivo è intorno ai 700 milioni di euro, dove la parte consistente riguarda lo spostamento a mare della diga foranea. Una parte di risorse sono già programmate, una parte potrebbero essere recuperate dagli spazi restituiti alla città, che sono spazi commerciali, abitativi, direzionali, di parcheggio, insomma tutta una serie di aree che oggi non sono sfruttate e che potrebbero liberare risorse per il finanziamento. In più – ha concluso Calvini – non dimentichiamo la realizzazione di una marina, destinata a ospitare imbarcazioni di dimesioni importanti, e oggi, questi ormeggi, hanno un alto valore sul mercato e questo potrebbe essere un’ulteriore forma di finanzamento”.