Economia

Comunità montane, i lavoratori: “Rischiamo di perdere personale qualificato”

Enrico Amaini, funzionario agricoltura alla Comunità Montana Valli Genovesi

Genova. “La chiusura delle Comunità Montane porterà grosse difficoltà ai servizi dell’entroterra, perchè molti dovranno essere ridimensionati e cancellati, per esempio la raccolta dei rifiuti”. Lo ha detto Enrico Amaini, funzionario agricoltura alla Comunità Montana Valli Genovesi, riferendosi ai tagli della finanziaria e dell’eventuale scioglimento delle comunità previsto dal progetto di legge Calderoli.
“Rischiamo di perdere personale qualificato, infatti a lavorare nelle Comunità sono periti agrari, geometri e architetti, e rischiamo che lo stesso lavoro venga a mancare o venga fatto da altre persone che non conoscono il territorio perchè magari lontane. Tutto questo avrà ripercussioni sulla popolazione dell’entroterra. Certo, le nostre aspettative sono positive: speriamo che si riesca a ragionare per salvaguardare i dipendenti e il territorio”.

Più informazioni