Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Carlo Felice: alla ricerca di sponsor, stagione teatrale al via

Genova. La stagione del Teatro Carlo Felice può iniziare. Ieri sera il Sindaco Marta Vincenzi e il sovrintendente Giovanni Pacor hanno illustrato la programmazione artistica di fine 2010 con qualche anticipazione sul 2011.

Ma soprattutto sul piano economico il teatro è a caccia di sponsor. Per i giovani cantanti lirici ci saranno borse di studio mensili, come già succede in altri teatri italiani, in modo da lanciare nuovi artisti e nel frattempo abbattere i costi del teatro. Il Carlo Felice, però, deve anche trovare 5 milioni di euro necessari per arrivare a fine anno.

Martedì 23 novembre Marta Vincenzi incontrerà Giovanni Berneschi, presidente di Banca Carige, che potrebbe concedere un prestito per quella cifra. Alla riunione di ieri sera all’interno della prefettura, Confindustria ha dato a propria disponibiità a coordinare la cordata di nuovi sponsor privati a sostegno del teatro, imprenditori che investiranno nel teatro 2 milioni l’anno. I finanziamenti dal Governo, invece, sono un tasto dolente: sono la principale entrata, nonostante i drastici tagli di Tremonti. Il ministro alla cultura Bondi ha però annunciato che il Fondo unico dello Spettacolo, pesantemente tagliato, sarà riportato nel decreto mille proroghe e varato entro fine anno.

E intanto il sipario del Carlo Felice si alzerà lunedì prossimo con un concerto diretto da Zubin Mehta e con il pianista Rudolf Buchbinder. Programma tutto beethoveniano con la Settima Sinfonia, il Concerto n.5 e una pagina corale. Poi arriverà la Traviata affidata alla direzione di Fabrizio Maria Carminati, alla regia di Henning Brockhaus e alle voci di Norah Amsellem e Francesco Meli. Seguiranno un balletto (La Sylphide, dal 18 al 23 dicembre), il concerto di Capodanno (da definire il direttore) e L’elisir d’amore di Donizetti che andrà in scena in realtà dal 20 al 30 gennaio nella storica edizione genovese di Luzzati e Crivelli e con giovani cantanti. La stagione 2011 partirà in febbraio per dar modo di promuovere la campagna abbonamenti con un certo respiro.

Apriranno Pagliacci di Leoncavallo: normalmente l’opera è affiancata ad un altro titolo: questa volta sarà da sola forse per le difficoltà legate ai tagli degli orari di lavoro imposti dai contratti di solidarietà. La regia sarà di Franco Zeffirelli. Fra i titoli successivi si annuncia Mameli di Leoncavallo quale spettacolo legato al Risorgimento: la sua prima esecuzione, proprio al Carlo Felice, risale al 1916 e segnò il debutto come critico musicale di Eugenio Montale.