Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Basket, B d’Eccellenza: Lavagna si veste da grande e stende Cossato

Lavagna. Grande prestazione dell’Autorighi Polysport Lavagna. Nella palestra di casa ha battuto la capolista Cossato in modo perentorio, sfoderando una prestazione di grande rilievo, sempre avanti con vantaggi spesso per gran parte del tempo in doppia cifra.

Al di là delle singole prestazioni, è stata una vittoria dell’intero collettivo biancoblu. Una prova che ha innalzato le quotazioni della squadra allenata da Massimiliano De Santis. Le lavagnesi infatti hanno sconfitto con 13 punti di scarto una delle compagini candidate al salto di categoria che, pur avendo perso Pignetti per infortunio ad inizio partita, ha comunque potuto schierare giocatrici di alto livello che però hanno dovuto arrendersi alla giornata di grazia dell’Autorighi (nella foto).

Il tabellino:
Autorighi Lavagna – Conad Cossato 67 – 54
(Parziali: 20 – 10, 43 – 32, 54 – 39)
Autorighi Lavagna: Annigoni 4, Russo 3, Morselli 14, Fantoni 16, Gazzolo, Fortunato 13, Gaiaschi, Tesserin, Principi 9, Zampieri 8. All. De Santis, aito all. Daneri.
Conad Cossato: Santuz, Simonetti 5, Montanaro 8, Pignetti, Coen 12, Domizi 7, Angelo 4, Bonetti 12, Serra ne, Picotti 6. All. Brasolin.
Arbitri: Andrea Capponi e Mario De Giorgi (La Spezia).

Ancora un passo falso, invece per la NBA Genova che contro Torino spreca una buona occasione con troppi errori nei momenti cruciali. Vignati chiede uno sforzo a tutte le sue giocatrici acciaccate, un nutrito gruppo cui si aggiunge anche la febbricitante Flandi. Si vede subito che non è serata né per Giorato né per Mandonico ed anche Scozzari è meno brillante del solito. Nel solo primo quarto Vignati ruota ben nove giocatrici, ma la squadra fatica molto ad entrare nella partita, pasticciando molto in attacco e subendo ben 22 punti.

Segni più confortanti nel secondo quarto. Dopo aver toccato il – 13 (15 – 28 al 12°) una maggiore intensità difensiva consente una buona reazione (26 – 30 al 16°) vanificata in parte dalle 5 palle perse (13 a metà gara) degli ultimi 2 minuti che precedono l’intervallo lungo.

Un’ottima Giovanna Canepa (molto positivo il suo esordio pur con un solo allenamento dopo l’infortunio) trascina la squadra nel terzo quarto e l’aggancio sembra cosa fatta (41 – 43 al 28°), ma anche in questo terzo quarto sono fatali gli attimi finali: in soli 90 secondi 5 palle perse e break di 9 – 0 per le torinesi (che fin lì avevano realizzato solo 7 punti in oltre otto minuti).

Nell’ultimo quarto la squadra di Vignati perde via via, per falli, Erinna Marciano, Scozzari e Flandi. A tre minuti dal termine anche Canepa deve arrendersi per un piccolo problema muscolare, ma la squadra risale comunque fino al – 4 al 39°. Le torinesi, da lì al termine, sono glaciali dalla lunetta (5/6) e mettono al sicuro il risultato.

L’allenatore Vignati, pur rammaricato, è però ottimista: “Non mi voglio nascondere dietro i problemi legati ad infortuni ed attacchi febbrili, benchè abbiano inciso non poco. Per lunghi tratti ho visto la squadra giocare con la giusta intensità difensiva che è stata vanificata, nei momenti in cui avremmo avuto la possibilità di ribaltare il risultato, da frenesie offensive sulle quali dobbiamo ancora lavorare, e le 26 palle perse ne sono una fotografia precisa. Siamo però sulla strada giusta, il recupero di Canepa, come si è visto, è di importanza fondamentale per la mia squadra, Erinna Marciano sta crescendo di partita in partita ed anche la sedicenne Lanari ha dimostrato di poter tenere bene il campo anche nei momenti cruciali. Quello che mi aspetto, ora, è una maggiore personalità nei momenti in cui si decidono le sorti della partita. Certo, avrei preferito affrontare la trasferta a Vittuone con una classifica migliore, da questa partita può prendere forma il nostro campionato. Le ragazze lo sanno, una ragione in più per pretendere, da loro, un approccio più determinato”.

Il tabellino:
New Basket A-Zena Genova – Pallacanestro Torino 59 – 67
(Parziali: 13 – 22, 29 – 39, 43 – 55)
New Basket A-Zena Genova: Turra 9, Lanari 4, Canepa 15, Bracco ne, Scozzari 4, Flandi 9, E. Marciano 8, Giorato, D. Marciano 5, Mandonico 5. All. Vignati.
Pallacanestro Torino: Martini 5, Caputo, Magnarini 14, Mortera 5, Rossetto 4, Nicola 12, Balbo 2, Gambino 20, Caron, Ponzin 4. All. Salvemini.
Arbitri: Luca Treccani (Rho) e Gabriele Venuti (Milano).

I risultati della 4° giornata, nella quale ci sono state 3 vittorie interne e 2 esterne:
Gelfresco Savona – Sabiana Vittuone 62 – 48
Azzurra Moncalieri – B&P Costa Masnaga 47 – 64
Autorighi Lavagna – Conad Cossato 67 – 54
Starlight Valmadrera – Basket Team Cantù 65 – 60
New Basket A-Zena Genova – Pallacanestro Torino 59 – 67
ha riposato: Stars Novara

La classifica del girone A1:
1° Starlight Valmadrera 8
2° Conad Cossato 6
2° Pallacanestro Torino 6
4° Azzurra Moncalieri 4
4° Stars Novara 4
4° Gelfresco Savona 4
4° Autorighi Lavagna 4
8° B&P Costa Masnaga 4
9° New Basket A-Zena Genova 0
9° Basket Team Cantù 0
9° Sabiana Vittuone 0
Azzurra Moncalieri, Stars Novara, Gelfresco Savona e Autorighi Lavagna hanno giocato una partita in meno.

Sabato 6 novembre l’Autorighi Lavagna sarà ospite della Pallacanestro Torino a Collegno: palla a due alle ore 21. Domenica 7 alle ore 18 la NBA Genova farà visita alla Sabiana Vittuone.