Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

A Genova non si butta via niente: nasce il Museo dei Rifiuti

Genova. Pensare i rifiuti in maniera alternativa, per esempio dedicandogli un museo. L’idea è venuta all’architetto Renzo Piano, sulla scia della Junk Art americana. Il Museo verrà progettato dall’Urban Lab e, per una sorta di legge del contrappasso, avrà sede ai Magazzini dell’abbondanza. Sarà aperto entro il 2012 e ospiterà un centro permanente espositivo, un centro di diffusione scientifica con l’obiettivo dei rifiuti zero e un centro di attività artistiche. Spazzatura come risorsa artistica, fonte di ispirazione secondo il principio del “nulla si distrugge, tutto si trasforma” e secondo l’abile arte, tutta genovese, del risparmio.

Ma per non fare che questa arte rimanga solo un’idea effimera, il Comune di Genova, che stamani ha presentato le iniziative con gli assessori al Verde Pinuccia Montanari e ai Rifiuti Carlo Senesi, ha pensato ad un “Compost day”, che si terrà sabato prossimo a Sant’Ilario, all’Istituto Marsano per invitare i genovesi che già usano la tecnica del compost a contagiare i propri concittadini. Per domani è previsto il collegamento col Trash Museum di Hartford nel Connecticut e un confronto con i responsabili del ‘Museo A come ambiente’ di Torino specializzato su temi ambientali. Infine, un convegno internazionale che si terrà a Palazzo Tursi “Come mettere la prevenzione al centro della gestione sostenibile dei rifiuti. Genova e la Liguria verso l’Europa”.